Notizie per l'industria delle materie plastiche e della gomma. Macplas
Marketing giovedì, 3 luglio 2014

Un successo la “SafeMotion Experience”

Si è concluso il 2 luglio a Milano il ciclo di eventi "SafeMotion Experience", organizzato da B&R, Comau e Heidenhain. Oltre 150 partecipanti hanno affollato le sale messe a disposizione dalle tre aziende allo Zanhotel Centergross di Bentivoglio (Bologna), lo scorso 18 giugno, e presso l'NH Hotel di Fiera Milano.
Il ciclo di incontri è stato realizzato per portare al centro dell'attenzione il tema della "safety in motion", ovvero la possibilità concreta di lavorare attraverso un'automazione industriale performante, oltre che sicura. "Le tecnologie di integrazione e di comunicazione hanno oggi raggiunto un tale grado di maturità da portare l'automazione al passo successivo, rispetto all'essere "solamente" efficiente", sostiene Marzio Grattieri, responsabile commerciale di B&R Automazione Industriale. "Si va verso un miglioramento delle performance complessive del processo grazie a sistemi aperti verso gli standard dell'industria, interconnessi e sicuri, in modo intelligente e integrato, senza la necessità di sistemi dedicati".
Un pensiero condiviso dal collega Oscar Arienti, responsabile commerciale della Divisione Automazione di Heidenhain Italiana: "Supervisione congiunta del processo - in sicurezza - da parte dei nostri encoder functional safety e dei controllori, possibilità di operare ai limiti consentiti dalla tecnologia attuale, in spazi sempre più ristretti (e senza più gabbie di protezione intorno ai robot! Ndr), pur senza pregiudicare alcun aspetto relativo alla sicurezza. Questa la safety da noi sviluppata partendo da principi di affidabilità di prodotto e qualità della misura, come dimostrato durante questi eventi".
Attraverso un percorso logico ben definito, l'analisi dei diversi aspetti legati alla sicurezza delle macchine e dei singoli componenti delle stesse, ciascun partner ha messo in evidenza la propria capacità di operare in sicurezza e di migliorare le performance dei processi produttivi. L'obiettivo delle giornate si è tuttavia raggiunto quando, attraverso applicazioni concrete illustrate da Alfa Automazione, Sidel e altre aziende rappresentanti dell'eccellenza dell'industria italiana, si è colto fino in fondo come l'azione congiunta delle tecnologie legate alla safety renda più semplice il processo che porta alla certificazione di macchina e possa rendere concretamente un sistema più performante.
Le giornate sono state arricchite anche dalla presenza di Emilio Moroni, direttore tecnico di iCEpi (riconosciuto ente italiano dedicato alla certificazione), che ha animato l'apertura e la chiusura delle sessioni e ha fornito alla platea importanti informazioni, oltre a consigli pratici, per l'adeguamento alle normative in materia di sicurezza.
Una platea folta ha confermato le aspettative degli organizzatori. "Siamo davvero molto soddisfatti dell'esito dell'evento", sostiene Emiliano Eusebio, Field Marketing di Heidenhain Italiana, "non solo dal punto di vista numerico e dei feedback che abbiamo ricevuto, ma soprattutto per la qualità degli interventi e il livello di competenza che la sala ha dimostrato di possedere". Soddisfazione condivisa da Alessio Cocchi, marketing manager di Comau Robotics, e Nicoletta Ghironi, marketing & communication manager  di B&R.
"Il tema della Safety è centrale nel mondo della robotica", sostiene Cocchi, "in quanto uno degli ambiti di sviluppo sarà, insieme alle performance, quello della cooperazione uomo-macchina. Comau è su questa strada e l'attenzione ottenuta dal pubblico presente è solo la conferma che stiamo andando nella giusta direzione e che, con B&R e Heidenhain portiamo al mercato la miglior tecnologia". Teoria, pratica, casi applicativi, normative, tutti gli ingredienti giusti per un evento davvero funzionale e di successo, come sostiene Nicoletta Ghironi: "Abbiamo dimostrato che la Safety non è un argomento teorico o soltanto imposto dalle prescrizioni normative. A Milano e a Bologna sono salite sul palco insieme a noi aziende che hanno realizzato applicazioni vincenti, che testimoniano la bontà del percorso che stiamo intraprendendo assieme ai nostri partner".
Concludiamo con due brevi note sugli organizzatori. Sempre attenta alle tendenze del mercato, B&R è uno dei riferimenti tecnologici più importanti nella fornitura di sistemi d'automazione (controllo, motion, visualizzazione, safety e comunicazione) per i costruttori di macchine e sistemi. Comau è il principale produttore italiano di robot industriali antropomorfi, impiegati in svariati processi produttivi. Infine, con oltre 120 anni di storia, l'azienda tedesca Heidenhain è stata uno dei pionieri nella tecnologia di misura, controllo e azionamento e oggi continua a sviluppare soluzioni per qualsiasi applicazione in cui siano richiesti accuratezza, riproducibilità e ripetibilità, sicura gestione dei processi e, naturalmente, massima efficienza.
In foto, da sinistra: Alessio Cocchi (marketing manager di Comau Robotics), Nicoletta Ghironi (marketing & communication manager  di B&R) e Marzio Grattieri (responsabile commerciale di B&R).

Condividi: