Notizie per l'industria delle materie plastiche e della gomma. Macplas
Tecnologia giovedì, 25 novembre 2021

Sistemi di controllo completi e personalizzati per tutte le funzioni di processo

Nella gamma di prodotti presentati da Moog a Mecspe (Bologna Fiere, 23-25 novembre) spiccano le servovalvole D936, il sistema di attuazione elettro-idrostatica (EAS), le viti a ricircolo di sfere e rulli satelliti e una speciale demo che integra motori lineari e servomotori, il controllore MC600plus e i servoazionamenti, tra cui il DS2020.

 

La D936 è una nuova servovalvola proporzionale con elettronica integrata. Questa serie passe-partout assicura un incremento della vita operativa degli impianti, con una conseguente riduzione dei fermo-macchina e del TCO (Total Cost of Ownership), in molteplici ambiti. È, infatti, ideale nei comparti ove è richiesta massima precisione (tra cui stampaggio a iniezione e soffiaggio). La valvola D936 è concepita per il controllo elettroidraulico di posizione, velocità, pressione e forza in sistemi di controllo ad anello aperto e chiuso e può essere impiegata all’interno di sistemi esistenti senza dover apportare alcuna modifica degli impianti.

 

Il cuore del sistema EAS è costituito dall’unità motore-pompa elettro-idrostatica (EPU) che favorisce l’implementazione di un sistema di trasmissione decentralizzato. EAS associa i benefici della tecnologia elettroidraulica, come robustezza, affidabilità, resistenza alle forze elevate e assenza di giochi meccanici, con quelli della tecnologia elettromeccanica, quali efficienza energetica, pulizia, bassa rumorosità, eliminazione della centrale idraulica e semplicità di installazione e collaudo. Ne conseguono una maggiore produttività, una riduzione del 90% del fluido idraulico e dei componenti, a favore di un minor ingombro complessivo degli impianti.

 

Le viti a ricircolo di sfere e a rulli satellite vengono di Moog garantiscono un minore attrito e una maggiore efficienza in situazioni che richiedono alti livelli di precisione, le prime, e sono estremamente resistenti in virtù del numero di punti di contatto presenti e, quindi, adatte per applicazioni con elevate sollecitazioni, le seconde. Tali viti, assimilabili a organi di trasmissione, sono impiegate in macchine per l’automazione industriale dove sia richiesta silenziosità e alta capacità di carico, come, per esempio, l’industria della lavorazione della plastica.

 

Il controllore MC600plus, in grado di dialogare con le infrastrutture preesistenti, è idoneo all’impiego in diversi ambiti industriali, tra cui le presse a iniezione e le soffiatrici, ed è ideato per l’uso con tecnologia elettromeccanica, idraulica e ibrida e per essere integrato con componenti che presentano tempi di risposta estremamente rapidi. L’ultima versione del controllore e pronta per l’Industria 4.0 e si contraddistingue per potenza di calcolo maggiorata grazie al processore quad core e connettività della CPU principale. Infine, è robusta, di dimensioni compatte, in grado di operare anche in condizioni critiche e compatibile con i bus di campo più diffusi.

 

Il servoazionamento DS2020 digitale stand-alone, a singolo asse e progettato per il controllo dei motori sincroni e asincroni risulta compatto, performante e adatto a installazioni nel quadro elettrico, copre taglie di corrente da 2 a 199 Arms, potenze da 1 a 100 kW e risponde alla crescente esigenza di flessibilità, semplicità di utilizzo e facilità di installazione. Compatibile con i bus di campo CANopen, Ethercat e Profinet, DS2020 è studiato per numerose applicazioni, da quelle ad alta ripetitività e velocità, tra cui le macchine per lo stampaggio a iniezione.

Condividi: