Notizie per l'industria delle materie plastiche e della gomma. Macplas
Tecnologia venerdì, 28 gennaio 2022

Senza etichetta è meglio

 

La collaborazione di Sipa con Danone ha portato all’ingegnerizzazione di una bottiglia in rPET senza etichetta, estremamente più facile e meno onerosa da riciclare. Questa soluzione, che va nella direzione di un’economia circolare concreta e tangibile, rende superfluo l’utilizzo di etichette in plastica o carta e di colla, che dovrebbero in seguito essere rimosse dalla bottiglia durante il lavaggio e lo smistamento, in modo che il PET raggiunga una purezza che gli consenta di essere riciclato con profitto in una nuova bottiglia. Tra gli altri vantaggi dello sviluppo di un packaging in plastica senza etichette possono essere elencati un processo produttivo più semplice, il risparmio per l’acquisto e la maggiore facilità di immagazzinamento e manipolazione.

 

Danone ha ritenuto vantaggioso creare una bottiglia che riportasse sulla sua superficie, anziché su un’etichetta, tutte le informazioni utili al consumatore. Da qui la collaborazione con Sipa per sviluppare e produrre bottiglie senza etichetta per l’acqua di sorgente Żywiec Zdrój in Polonia. Sipa si è occupata dell’ingegnerizzazione, della prototipazione e della produzione di stampi speciali a 12 cavità per la sua piattaforma per lo stiro-soffiaggio utilizzata da Danone.

 

Lo sviluppo di questa bottiglia connotata da una elevata sostenibilità ha rappresentato una sfida formidabile per Sipa, poiché le informazioni e la decorazione normalmente presenti sull'etichetta dovevano essere integrate nel corpo della bottiglia e quindi trasferita dallo stampo. A questo scopo, le superfici delle cavità degli stampi create da Sipa incorporano una combinazione di rilievi e bassorilievi - disegni in rilievo e incassati - che si rispecchiano nella superficie delle bottiglie finite. L'estrema qualità degli stampi, insieme alla precisione nel processo di soffiaggio, sono risultati un presupposto imprescindibile per ottenere dettagli sulla bottiglia che siano accattivanti e, a scopo informativo, perfettamente leggibili.

 

"Un notevole lavoro durante la prototipazione è andato a garantire la visibilità dei loghi. “Questo non è solo necessario da un punto di vista estetico, ma anche perché la legge richiede che le informazioni relative alla qualità dell'acqua siano chiaramente visibili sulla bottiglia”, ha spiegato al riguardo il responsabile dello sviluppo packaging di Sipa. “Siamo lieti di presentare la prima bottiglia sul mercato polacco senza etichetta e realizzata al 100% con plastica riciclata. Questo è un altro passo della nostra azienda verso la chiusura del ciclo della plastica”, ha aggiunto Maria Uszyńska, brand manager di Danone Żywiec Zdrój.

 

Inoltre, la forma e le dimensioni della bottiglia sono state concepite per ridurre il più possibile lo spazio occupato sui pallet al fine di risparmiare sui costi di trasporto e di movimentazione. Infine, la bottiglia è realizzata al 100% in PET riciclato post consumo ed è a sua volta nuovamente riciclabile.