Notizie per l'industria delle materie plastiche e della gomma. Macplas
Materiali mercoledì, 14 aprile 2021

Poliammide nera per la saldatura al laser

Il nuovo materiale Technyl Star AF 219 V30 black LT a base di PA 66 nera, trasparente al laser, è stato sviluppato da Domo per la saldatura al laser, tecnologia che si sta affermando sempre più nella giunzione di articoli realizzati con materiali termoplastici.

 

La saldatura al laser si sta imponendo in molti settori come una delle tecnologie più efficienti per saldare in profondità tra loro materiali polimerici ed è usata in particolare nello sviluppo di componenti complessi di piccole dimensioni in materie plastiche per il settore automobilistico, nei circuiti elettronici, in applicazioni IT e nei beni di consumo. I principali vantaggi di questa tecnologia comprendono velocità, flessibilità, precisione e un migliore aspetto superficiale. Inoltre, la saldatura al laser è anche una tecnologia con bassa formazione di polveri, un vantaggio fondamentale per esempio nelle applicazioni elettriche ed elettroniche.

 

Il funzionamento si basa su un raggio laser che attraversa un componente laser-trasparente per raggiungere un componente laser-assorbente, fondendo il materiale in un'area localizzata e provocando una saldatura senza contatti, dall’interno verso l’esterno, e permettendo una finitura pulita, invisibile e di alta qualità estetica. Altre tecnologie, che richiedono frizione nella saldatura creano polveri, con conseguente necessità di post -trattamenti di pulizia.

 

Tra le nuove applicazioni della saldatura al laser che continuano a emergere rientra la giunzione di tubi per le linee di condizionamento dell’aria, per cui Domo ha sviluppato una versione del materiale non caricata che ha dimostrato la sua validità a tal fine dopo essere stata sottoposta a test di scoppio prima e dopo l’invecchiamento a contatto con il liquido refrigerante. Technyl Star AF 219 V30 black LT è stato sottoposto a un test di trasmissione luminosa a una lunghezza d’onda di 940 nm, dimostrando la sua idoneità per applicazioni con spessori fino a 3 mm. Tutte le prove fino ad oggi effettuate hanno dimostrato una buona coesione della saldatura. Domo sta sviluppando anche una versione del materiale a base di PA6 rinforzata con il 30% di fibra di vetro, specificamente progettata per la tecnologia di saldatura al laser.

 

“Trattandosi di una fonte di calore così concentrata, nei materiali sottili la saldatura al laser può essere effettuata a velocità molto alte. Su materiali più spessi si producono saldature strette e profonde tra parti caratterizzate da angoli retti. La nostra famiglia di prodotti Technyl Star AF 219 V30 black LT sarà sempre più importante per il mercato dei veicoli elettrici, dove vi è una crescente domanda di contenitori, involucri e unità di controllo di sensori. Vi è un chiaro trend, sul mercato, verso materiali elettro-compatibili, adatti alla saldatura al laser, perché questa tecnologia pulita di saldatura viene spesso usata per applicazioni delicate, sensibili alla corrosione. Questo è il motivo per cui le nostre soluzioni sono anche disponibili in versioni elettro-compatibili, che le rendono indicate per applicazioni elettriche sensibili, dove offrono una soluzione a costi convenienti”, ha spiegato Vincent de Givry, direttore marketing di Domo.