Notizie per l'industria delle materie plastiche e della gomma. Macplas
Marketing martedì, 15 dicembre 2020

Per l’industria tedesca delle macchine per plastica e gomma è iniziata l’inversione di tendenza

All'inizio del 2020 l'industria tedesca delle macchine per materie plastiche e gomma - come quasi tutti i settori dell'economia - è stata duramente colpita dagli effetti della pandemia da coronavirus. Tuttavia, la tendenza al ribasso delle vendite e degli ordini in entrata si era già attenuta a metà del 2020 e gli ordini in entrata sono addirittura aumentati di nuovo da settembre in poi. Complessivamente, da gennaio a ottobre 2020 gli ordini in entrata sono inferiori solo del 3% rispetto allo stesso periodo del 2019.

 

"I mesi di settembre e ottobre hanno contribuito in modo significativo a questo esito", riferisce Ulrich Reifenhäuser, presidente dell’associazione dei costruttori tedeschi di macchine per plastica e gomma in seno alla federazione tedesca VDMA. "Gli ordini in entrata a settembre 2020 risultavano il 13% in più rispetto allo stesso mese del 2019 e a ottobre 2020 erano addirittura il doppio rispetto a ottobre 2019”, continua Reifenhäuser.

 

"Questo significa che l'industria tedesca delle macchine per plastica e gomma sta per voltare pagina", aggiunge Thorsten Kühmann, direttore generale di VDMA. "Ci dà fiducia vedere che le aziende si sono adattate sempre meglio alle sfide che hanno dovuto affrontare nel corso della pandemia. Le attività sono nuovamente riprese e sono in crescita", riassume Kühmann.

 

Tutto ciò trova supporto anche dall’andamento del commercio estero. Fino a maggio 2020, le esportazioni tedesche di macchine per materie plastiche e gomma erano sempre significativamente inferiori rispetto allo stesso mese del 2019. Da giugno in poi hanno cominciato a recuperare e a settembre 2020 le esportazioni sono state per la prima volta di nuovo superiori rispetto allo stesso mese del 2019.

 

L’andamento positivo consente sia a VDMA sia ai costruttori di macchine di guardare di nuovo al futuro con maggiore ottimismo. In termini di vendite, tuttavia, il settore delle macchine per materie plastiche e gomma nel 2020 registrerà un calo tra il 10 e il 15%, poiché lo sviluppo delle vendite è ancora molto indietro. Secondo gli ultimi dati, le entrate da gennaio a ottobre 2020 sono inferiori del 14% rispetto allo stesso periodo del 2019. Per il 2021, tuttavia, l'associazione prevede già un aumento delle vendite del 5% e le previsioni per il 2022 si spingono fino a un più 10%.

 

"Ciò significa che nel 2023 il settore tedesco delle macchine per plastica e gomma tornerà molto probabilmente al livello precedente alla crisi del 2019", afferma Kühmann, guardando al futuro.

Condividi: