Notizie per l'industria delle materie plastiche e della gomma. Macplas
Ambiente giovedì, 4 febbraio 2021

Nasce VinylPlus Med per accelerare la sostenibilità in campo sanitario

L'impegno volontario per lo sviluppo sostenibile dell'industria europea del PVC, VinylPlus, ha lanciato un nuovo progetto collaborativo chiamato VinylPlus Med, che riunisce ospedali, gestori dei rifiuti, riciclatori e l’industria del PVC con l'obiettivo di accelerare la sostenibilità nell'assistenza sanitaria in tutta Europa attraverso il riciclo di dispositivi medici in PVC monouso.

 

La selezione e il riciclo adeguati dei rifiuti plastici non infettivi può ridurre significativamente l'impatto ambientale e i costi operativi dell’attività degli ospedali e VinylPlus Med trova le sue basi nel successo del programma RecoMed finanziato da VinylPlus per il riciclo di maschere e tubi in PVC.

 

Il PVC è il materiale plastico più comunemente impiegato nei dispositivi medici monouso salvavita, tra cui maschere per ossigeno, tubi, sacche per flebo e per dialisi, molti dei quali, utilizzati una sola volta e per un breve periodo di tempo su pazienti non infettivi, possono essere riciclati. VinylPlus Med sta sviluppando uno schema di riciclo per dispositivi medici in PVC monouso in Belgio, allo scopo di aiutare gli ospedali a smistare il flusso di rifiuti medici in PVC. Il programma si concentrerà sui rifiuti in PVC puliti e conformi a Reach, che possono essere riciclati in un'ampia gamma di prodotti di valore commercializzati in tutta Europa. "A partire da un progetto pilota in Belgio, siamo entusiasti di rendere le plastiche mediche più circolari insieme ai nostri partner", ha dichiarato Brigitte Dero (nella foto in basso), direttore generale di VinylPlus.

 

In collaborazione con gli ospedali europei, verranno raccolti e riciclati i rifiuti in PVC di alta qualità di tre strutture di dialisi. Il progetto collaborerà anche con Renewi, come responsabile dei rifiuti, e Raff Plastics, come riciclatore. Tutti i partner belgi di VinylPlus Med si trovano entro un raggio di 120 km, per ridurre al minimo le distanze di trasporto e quindi mitigare l'impronta di carbonio.

 

La pandemia di Covid-19 ha evidenziato il ruolo cruciale svolto dai dispositivi medici in plastica monouso nella prevenzione e nel controllo delle infezioni negli ospedali. L'aumento della necessità di tali articoli usa e getta ha messo in luce le difficoltà di raccoglierli e gestirli correttamente dopo l'uso. “In questo contesto, VinylPlus voleva aiutare gli ospedali. Dopo tutto, il PVC è la plastica più utilizzata in ambito sanitario. La maggior parte dei rifiuti medici in PVC non è infettiva e può essere riciclata se opportunamente smistata e raccolta. Volevamo migliorare la riciclabilità del PVC in questo settore critico e siamo lieti di lanciare VinylPlus Med”, ha commentato Brigitte Dero.

 

“Negli ospedali europei, finora ci siamo concentrati sul consumo di energia, con l'obiettivo di ridurre continuamente i nostri costi e l'impatto ambientale. Ora vogliamo concentrarci di più sulla gestione efficiente dei nostri rifiuti in plastica. I nostri dispositivi medici in plastica monouso che utilizziamo tutti i giorni dovrebbero essere riciclati. Il nostro personale è motivato a migliorare le prestazioni di sostenibilità delle nostre strutture sanitarie. Crediamo tutti che sia nostra responsabilità risparmiare denaro, nonché preservare le risorse e l'ambiente", ha affermato Evelyn Vass, direttrice operativa degli ospedali europei.