Notizie per l'industria delle materie plastiche e della gomma. Macplas
Tecnologia giovedì, 22 settembre 2022

Il trattamento corona made in Italy al K 2022

Il costruttore italiano di sistemi per il trattamento corona e al plasma, Ferrarini & Benelli, parteciperà al K 2022 con un’ampia schiera di prodotti. La principale novità sotto i riflettori nell’ambito del trattamento corona sarà rappresentata dal generatore digitale trifase Evo Smart, dotato di HMI con display touch screen e interfaccia intuitiva e interamente progettato per raggiungere livelli di potenza che consentono di trattare qualsiasi materiale, anche alle più alte velocità di linea. Il sistema di navigazione del generatore di facile utilizzo e multilingue consente la gestione immediata di tutti i principali parametri di funzionamento e il monitoraggio in tempo reale dei dati di produzione da qualsiasi dispositivo (PC, laptop, tablet e smartphone). Inoltre, consente di memorizzare gli eventi su SD card o chiavetta USB per scaricarli su PC e di consultare i manuali di istruzioni direttamente dal display.

 

Il generatore Evo Smart può essere connesso alla piattaforma FB Cloud, per ricevere assistenza tecnica con servizio di monitoraggio e diagnostica da remoto, visualizzare la dashboard dei dati in tempo reale ed elaborare e scaricare rapporti e analisi dei dati di produzione. I tecnici di Ferrarini & Benelli possono in questo modo monitorare dalla sede aziendale i principali parametri del generatore installato in qualsiasi parte del mondo e offrire assistenza online e consigli utili agli operatori.

 

Per il trattamento corona bilaterale verrà presentato il sistema Bikappa Rotary (disponibile anche nella versione monolaterale), progettato per essere installato su estrusori ad alte prestazioni e stampanti flessografiche in linea con estrusori. Il sistema di trattamento, declinato in diversi modelli, è equipaggiato con elettrodi multi-scarica in alluminio o acciaio inossidabile, con settori (o segmenti) di lunghezze diverse, per il trattamento corona a zone e dotato di rulli di scarica rivestiti da una guaina in silicone o silicone vulcanizzato. L’apertura rotante dei rulli facilita l’incorsamento del film e l’accesso al gruppo elettrodo-isolatori.

 

Per il trattamento corona in tutte le applicazioni nell’ambito del converting sarà invece proposta la stazione universale Polimetal, in grado di trattare semilavorati in qualsiasi materiale, come film plastici e metallizzati, fogli in alluminio, carta plastificata e laminati. Il sistema è declinato in quattro modelli, ciascuno studiato per specifiche esigenze produttive, dotati di elettrodi e rullo di scarica in ceramica.

 

Ultimo ma non ultimo, verrà proposto un kit di soluzioni specifiche Dyne Test Ink, Dyne Test Pen e Corona Marker per verificare se una superficie può essere stampata, accoppiata o incollata e per conoscere la sua energia superficiale al fine di valutare gli effetti del trattamento corona. Le miscele liquide Dyne Test Ink consentono di verificare con precisione il livello di adesione di un liquido a una superficie plastica e gli effetti del trattamento corona. I pennarelli Dyne Test Pen permettono di verificare se un materiale è stato trattato in superficie. I pennarelli Corona Marker evidenziano, grazie all’inchiostro che rimane visibile, le aree sottoposte a trattamento corona.