Notizie per l'industria delle materie plastiche e della gomma. Macplas
Marketing martedì, 5 ottobre 2021

I cobot entrano in aula per gettare un ponte verso il mondo del lavoro

L’istruzione acquisita a scuola e le competenze richieste dal mondo del lavoro sono spesso lontane e l’aggiornamento dei programmi didattici dovrebbe passare anche dal ripensamento delle dotazioni tecnologiche dei luoghi di formazione. Sulla base di questa riflessione nasce Educational Robotics, progetto educativo di Universal Robots la cui offerta formativa, presentata il 6 ottobre con un webinar, è parte integrante della Universal Robots Academy e si rivolge principalmente a docenti e studenti di scuole superiori e università.

 

Il progetto mira a gettare un ponte tra scuola e mondo del lavoro e ad abilitare i docenti all’insegnamento della robotica con competenze pari a quelle dei formatori dell’azienda danese costruttrice di robot e sistemi di automazione, con particolare attenzione alla metodologia di insegnamento applicata nei suoi centri di formazione in tutto il mondo, e qualificarli come certificatori Universal Robots. Educational Robotics punta su una formazione basata su esercitazioni pratiche di programmazione, integrazione dei cobot con accessori e periferiche e simulazioni realistiche di applicazioni produttive, il tutto volto a favorire l’acquisizione di competenze pratiche utili a un più semplice inserimento nel mondo del lavoro.

 

“Per le PMI e ancor più per le microimprese, il tema del gap di competenze in automazione è sostanziale. Con questo programma educativo intendiamo gettare un ponte solido fra formazione e lavoro, dotare gli studenti delle conoscenze che il mercato manifatturiero chiede a gran voce. Imparare teoria e prassi del modello 4.0 a partire dai banchi di scuola crediamo sia la scelta giusta da fare in questo momento storico. Secondo il World Economic Forum l’automazione creerà 58 milioni di nuovi posti di lavoro in tutto il mondo nei prossimi anni: sono posizioni che però necessitano di competenze nuove. Noi vogliamo mettere a disposizione delle scuole interessate la nostra tecnologia e tutta l’esperienza che abbiamo acquisito, avendo già formato oltre 100 mila tecnici in tutto il mondo attraverso la nostra Academy”, ha commentato Gloria Sormani, country manager di Universal Robots Italia.

Condividi: