Notizie per l'industria delle materie plastiche e della gomma. Macplas
Marketing venerdì, 17 luglio 2015

Guido Corbella conclude il suo mandato in Ipack-Ima

Con il passaggio di mano del pacchetto azionario della società Ipack-Ima, ceduto da Centrexpo a Fiera Milano, giunge a conclusione il mandato di amministratore delegato di Guido Corbella.

Quale direttore delle associazioni Acimga e Ucima e come amministratore delegato delle società fieristiche Centrexpo e Ipack-Ima, Corbella è protagonista da 40 anni nel settore fieristico della stampa e dell’imballaggio. Basti considerare che fu lui a organizzare la prima missione di produttori italiani di macchine da stampa in Cina, nel lontano 1979, ben prima che quel paese avviasse relazioni commerciali stabili con il mondo occidentale.

Porta la sua firma anche il varo delle mostre verticali associate a Ipack-Ima 2015: Dairytech, Meat-Tech e Fruit Innovation (quest’ultima in partnership con Fiera Milano), la nuova Intralogistica Italia (in partneship con Deutsche Messe) e la positiva affermazione di Converflex, fiera delle macchine per la cartotecnica e il converting, svoltasi per la prima volta senza il tradizionale abbinamento con Grafitalia.

“Giungo a conclusione del mio lungo rapporto professionale e umano con Acimga, Centrexpo, Ipack-Ima con la soddisfazione di avere pienamente raggiunto gli obiettivi professionali prefissati: l’effettuazione delle manifestazioni fieristiche organizzate da Ipack-Ima il maggio scorso, conclusesi con apprezzamento unanime di tutti i nostri stakeholder, e la conclusione della trattativa per la cessione di Ipack-Ima a uno fra i più importanti e qualificati operatori fieristici a livello mondiale: Fiera Milano”, ha dichiarato Guido Corbella.

“Auguro a chi prenderà il timone di proseguire lungo la strada che ha portato Ipack-Ima a consolidare il suo ruolo di fiera leader e che tutto quanto avviato nel 2015 possa continuare nella successiva edizione del 2018, potenziato e valorizzato dal nuovo, prestigioso azionista. Da parte mia, ho parecchi ringraziamenti da fare: innanzi tutto alla squadra con la quale ho condiviso tanti anni di successi, i collaboratori e i colleghi tutti, quindi agli espositori italiani e stranieri, nonché agli esponenti di enti e istituzioni, con cui ho dialogato e collaborato in questi lunghi anni nei quali abbiamo, tutti assieme, dato il nostro piccolo contributo alla crescita di questo settore d’eccellenza dell’industria italiana”.

Condividi: