Notizie per l'industria delle materie plastiche e della gomma. Macplas
Tecnologia martedì, 25 ottobre 2022

Gamma Omni per il riciclo a circuito chiuso

Alimentatore rotativo 3C, estrusore MRSjump 70, sistema di filtrazione automatico RSFgenius 90, viscosimetro VIS online: sono questi i principali componenti della nuova gamma Omni per il riciclo presentata da Gneuss al K 2022, capace di lavorare fino a 200 kg all’ora di scarti di PET non essiccato e non cristallizzato da termoformatura.

 

Il nuovo alimentatore rotativo 3C consente di utilizzare materiali a bassa densità apparente senza fasi di lavorazione esterne. Un nastro trasportatore alimenta il materiale di recupero triturato nella tramoggia, dove un disco a rotazione rapida con coltelli lo taglia, compatta e precondiziona. I coltelli aggiungono energia al materiale e avviano il processo di riscaldamento e degasaggio prima che venga automaticamente immesso nell’estrusore MRSjump.

 

L’estrusore MRSjump è dotato di vite singola a sezione multipla per la devolatilizzazione, che consente una decontaminazione efficiente e delicata allo stesso tempo del materiale, pur assecondando i requisiti previsti per il contatto diretto con gli alimenti. L’estrusore consente la trasformazione di rPET direttamente in prodotti finali di alta qualità, come foglie per imballaggio, reggette o filamenti, senza pre-essiccazione utilizzando un sistema di vuoto semplice e robusto. Ciò è possibile grazie a una sezione di lavorazione brevettata e un tamburo con viti satellite, azionate da un ingranaggio ad anello e una trasmissione a pignone.

 

Le viti satellite ruotano nella direzione opposta alla vite principale, così da aumentare in modo esponenziale il contatto superficiale del polimero fuso. Una grande apertura per il degasaggio, che espone l’intera lunghezza delle viti satelliti, è completamente sottovuoto, fornendo un accesso eccellente e illimitato al polimero fuso, la cui superficie di contatto cambia costantemente a velocità elevata, con uno stress termico e meccanico ridotto al minimo sul polimero, che presenta così eccellenti proprietà ottiche e meccaniche.

 

La sezione con le viti satelliti risulta più lunga e modificata per garantire sia un tempo di permanenza più lungo del materiale al proprio interno sia un maggiore interscambio di superficie sottovuoto. La maggiore lunghezza di questa sezione, abbinata a un potente sistema di vuoto da un mbar, consente di aumentare la viscosità dell’rPET e di mantenerla a un livello stabile nonostante le variazioni del materiale in ingresso.  Pertanto, non è necessaria alcuna fase liquida (LSP) o polimerizzazione allo stato solido (SSP). Con l’aumento e la stabilizzazione della viscosità, l’estrusore MRSjump è particolarmente adatto al riciclo di film di scarto in PET o di fibre, per le quali il riciclo diretto con una singola fase di estrusione non era possibile a causa della bassa viscosità o delle differenti viscosità del materiale in ingresso. La combinazione con la tecnologia di filtrazione rotante di Gneuss garantisce un’elevata purezza della massa fusa.

Condividi: