Confindustria partner
del Padiglione Italia
a Expo 2015

" />
Notizie per l'industria delle materie plastiche e della gomma. Macplas
Marketing venerdì, 20 giugno 2014

Confindustria partner
del Padiglione Italia
a Expo 2015

Il 19 giugno, a Roma, Giorgio Squinzi, presidente di Confindustria, e Diana Bracco, presidente di Expo 2015 e commissario del Padiglione Italia, hanno firmato l'accordo di collaborazione per la partecipazione di Confindustria a Expo 2015. L'iniziativa è stata sostenuta da 9 associazioni e federazioni del sistema, tra cui Assocomaplast.
Confindustria diventa così partner istituzionale di Padiglione Italia: potrà contribuire a sviluppare il tema dell'Expo "Nutrire il pianeta, Energia per la vita", realizzando una serie di iniziative all'interno della struttura, promuovendo produzioni e tecnologie dell'industria italiana, collaborando al progetto educativo e culturale sull'alimentazione sostenibile e allestendo una mostra permanente "Il Cibo dei desideri", che sarà una delle principali attrazioni del padiglione nei sei mesi di manifestazione.
"Abbiamo creduto nell'Expo fin dall'inizio quale primo grande evento che può contribuire alla ripartenza del Paese. È un'occasione imperdibile per promuovere l'Italia e il made in Italy nel mondo, una grande sfida che sosterremo con tutte le nostre forze. Tra 316 giorni apriranno i cancelli. Quel che vedranno i visitatori non sarà solo una grande mostra tematica: sarà l'Italia che vuole farcela. Con Expo l'industria italiana farà venire appetito al mondo", ha commentato Giorgio Squinzi. "L'Expo può e deve diventare un progetto che aiuti il Paese a ritrovare speranza e unità, mostrando al mondo che l'Italia si sa rinnovare e rigenerare. Per questo lo slogan che abbiamo voluto abbinare al logo del nostro padiglione è "Orgoglio Italia". Il fatto che Confindustria abbia deciso di tenere la sua assemblea generale del 2015 proprio a Milano durante l'Expo (spostandosi, dopo oltre sessant'anni, dalla storica sede di Roma, ndr) ha una straordinaria valenza simbolica. La partnership con Confindustria è poi particolarmente importante anche perché permetterà di mostrare al mondo un'Italia all'avanguardia, capace di costruire il futuro puntando su ricerca e innovazione", ha aggiunto Diana Bracco.
Oltre ad Assocomplast, l'accordo è stato sostenuto da: Federalimentare, Federchimica, Assolombarda, Acimit (Associazione costruttori italiani di macchinari per l'industria tessile), Anie (Federazione nazionale imprese elettrotecniche ed elettroniche), Anima (Federazione associazioni nazionali dell'industria meccanica varia e affine), Assica (Associazione industriali delle carni e dei salumi) e Ucimu (Associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot, automazione e di prodotti ausiliari).

Condividi: