Notizie per l'industria delle materie plastiche e della gomma. Macplas
Marketing mercoledì, 28 ottobre 2020

Con Innoway Gefran porta in azienda le idee dei giovani universitari

 

Entra nel vivo Innoway, l’”innovation experience” in cui Gefran mette a disposizione degli studenti universitari budget, risorse e know-how per trasformare un’idea brillante in un progetto concreto. L’annuncio dei primi due progetti che potranno accedere all’esclusivo programma di innovazione è stato dato nel corso di un evento digitale dal titolo “Innovazione sotto pressione” al quale sono intervenuti Giorgio Metta, direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia, Paolo Nespoli, astronauta, ingegnere e astrofotografo, e Fabrizio Sala, vicepresidente di Regione Lombardia.

 

Presentata durante gli Stati Generali della Ricerca e dell’Innovazione di Regione Lombardia nel giugno 2019, Innoway è stata la prima iniziativa a essere ospitata, anche con il supporto di Finlombarda, da Open Challenge, la sezione della piattaforma partecipativa regionale Open Innovation creata per raccogliere soluzioni di innovazione aperta ai bisogni delle imprese di ogni settore.

 

“Sono orgoglioso che nella nostra piattaforma Open Innovation sia emersa l’idea vincente di questi studenti che permetterà a un’azienda prestigiosa di sviluppare due progetti innovativi. È la dimostrazione di come sia fondamentale legare le eccellenze del territorio con il mondo universitario per favorire la collaborazione, creare lavoro e generare sviluppo. Ricerca e innovazione si confermano, ancora una volta, punti centrali e fondamentali per il nostro futuro”, ha dichiarato Fabrizio Sala.

 

La sfida proposta da Gefran, intitolata “Smart processes for a Smarter factory”, ha riguardato due aree: il risparmio energetico (soluzioni hardware o algoritmi per ottimizzare i consumi elettrici negli impianti industriali) e la manutenzione predittiva (creazione di una rete diffusa di sensori, applicati su macchinari distinti, per raccogliere dati finalizzati alla manutenzione predittiva degli impianti).

 

I due progetti scelti sono caratterizzati da un elevato livello tecnico e d’innovazione e prevedono l’integrazione di nuove modalità di auto-diagnostica per sensori di pressione e per sensori di posizione lineari.

 

Con l’accesso a Innoway, gli studenti universitari che fanno parte dei team selezionati potranno vivere una vera e propria esperienza di innovazione: avranno a disposizione un budget a copertura dei costi di sviluppo del progetto, libero accesso ai laboratori dell’azienda e, soprattutto, la possibilità 

di lavorare al fianco del team di ricerca e sviluppo di Gefran con l’obiettivo di vedere realizzata la propria idea.

 

“La cultura dell’innovazione è un componente essenziale della nostra identità. Innoway nasce da questa identità e, al tempo stesso, dalla volontà di esplorare fonti di innovazione esterne e integrarle con risorse e competenze interne, con l’obiettivo di sviluppare nuovi spazi di vantaggio competitivo”, ha dichiarato Marcello Perini (nella foto a lato), amministratore delegato di Gefran.

 

“Collegare il proprio percorso formativo con il mondo delle imprese è un bisogno fortemente sentito da noi universitari. Abbiamo accolto con entusiasmo la sfida lanciata da Gefran attraverso il portale Open Challenge di Regione Lombardia considerandola un’opportunità da non perdere per metterci alla prova. Il fatto che, tra tutti i progetti inviati, siano stati scelti proprio i nostri per Innoway è per noi motivo di grande orgoglio", hanno commentato gli studenti esprimendo la loro soddisfazione.   

Condividi: