Notizie per l'industria delle materie plastiche e della gomma. Macplas
Tecnologia martedì, 13 settembre 2022

Compoundazione versatile e digitalizzata

Al K 2022 Buss si presenta con un programma variegato: dal progetto Digitized Machine Monitoring, per espandere i tempi di attività e la costanza di ciclo dei sistemi produttivi, rilevare la necessità di manutenzione ed evitare i fermi di produzione imprevisti alle sue capacità di operare quale partner impiantistico nella produzione di compound, fino al nuovo estrusore da laboratorio Compeo Lab per la compoundazione mediante sistema Ko-Kniter.

 

La rilevazione continua dei parametri che forniscono informazioni sulle condizioni dei singoli componenti o di interi apparati di una macchina o di un impianto è alla base del nuovo servizio SenseHUB offerto da Buss. I sensori per l'acquisizione dei dati riguardanti il processo forniscono informazioni sulle condizioni del sistema di produzione in punti nevralgici come miscelazione, scarico, dosaggio, granulazione, riscaldamento e raffreddamento. Una volta conclusa l‘analisi dei dati, l'utilizzatore può richiamare e visualizzare il risultato sul portale del servizio di Buss, che si occupa, in contatto diretto con l’utente, del monitoraggio, della valutazione e della pianificazione degli eventuali interventi di manutenzione o riparazione necessari.

 

Ai cinque modelli della serie Compeo per la produzione da 100 a oltre 1200 kg all’ora di compound con sistema Ko-Kniter si affianca adesso il nuovo modello da laboratorio Compeo Lab da 50 a 100 kg all’ora, compatto e di facile utilizzo e, quindi, adatto a progetti di sviluppo, ottimizzazione del processo e ridotti lotti produttivi. Il sistema di compoundazione Ko-Kniter consente la miscelazione delicata e omogenea di additivi nei materiali di base. Il designa modulare delle macchine consente una compoundazione appositamente configurabile per ogni tipo di resina e temperature fino a 400°C. Il nuovo modello offre tutti i vantaggi dei modelli Compeo più grandi, inclusa le combinazioni di elementi vite a due, tre e quattro filetti, e consente la scalabilità precisa e affidabile dei parametri di processo in base alle condizioni di produzione.