Notizie per l'industria delle materie plastiche e della gomma. Macplas
Tecnologia giovedì, 9 giugno 2022

Componenti per auto da corsa stampati in 3D

 

Dalla collaborazione tra Stratasys e Nascar (National association for stock car auto racing) arrivano i primi componenti di produzione stampati in 3D per l’impiego finale su auto da corsa Nascar Next Gen: si tratta della bocchetta dell'aria del parabrezza e del condotto Naca inferiore ad alte prestazioni, la prima per l’unità di ventilazione dell’abitacolo, il secondo per il raffreddamento del motore.

 

I condotti dell'aria sul parabrezza sono stati stampati presso il centro Stratasys Direct Manufacturing di Belton, in Texas, con la stampante 3D Stratasys H350 con tecnologia SAF, appositamente progettata per garantire l'omogeneità dei componenti, un costo unitario competitivo e calcolabile, come pure il controllo totale della produzione per volumi fino a migliaia di unità. Le parti sono state stampate utilizzando PA 11 ad alto rendimento di Stratasys, prodotto in modo sostenibile partendo da olio di ricino. Quindi sono state pulite, rifinite, verniciate e sabbiate utilizzando l'apparecchiatura di post-lavorazione DyeMansion. Il  condotto Naca è stato invece prodotto presso il centro di ricerca e sviluppo di Concord, in North Carolina, utilizzando la stampante 3D Stratasys Fortus 450mc.

 

"È interessante vedere come è cambiato l'uso della fabbricazione additiva da parte di Nascar per i suoi veicoli. Li abbiamo aiutati a passare dai prototipi stampati in 3D alla realizzazione di parti di produzione per l'uso finale da montare sulle loro auto da corsa ad alte prestazioni", ha dichiarato Pat Carey, vicepresidente senior per la crescita strategica di Stratasys. "Siamo onorati di essere stati nominati Competition Partner Nascar e di rifornire tutti i team delle prime parti di produzione per l'uso finale sui veicoli Next Gen. Questa collaborazione è un'estensione naturale del rapporto che abbiamo costruito in quasi 18 anni con team Nascar come il Joe Gibbs Racing e il Penske Racing. Questi team hanno adottato rapidamente tecnologie di punta per migliorare il design delle auto e usufruire di vantaggi in termini di performance e adesso siamo felici di aiutarli a estenderne l'implementazione per tutte le auto Nascar Next Gen".

 

Le nuove parti stampate in 3D offrono a Nascar prestazioni più elevate, flessibilità, risparmi sui costi e una migliore aerodinamica e vengono utilizzate da tutti i team che partecipano alla Nascar Cup Series. Questi componenti rappresentano il culmine di quasi tre anni di programmazione, progettazione e sviluppo, durante i quali la vettura Next Gen è stata sottoposta a oltre 37 mila miglia di test prima della sua presentazione al Busch Light Clash dello scorso febbraio.

 

"Non sarebbe stato possibile completare l'auto Next Gen senza la collaborazione di Competition Partner Nascar come Stratasys e Stratasys Direct Manufacturing", ha dichiarato John Probst, vicepresidente senior per l'innovazione delle corse di Nascar. "Durante i test, ci siamo resi conto che avevamo bisogno di una soluzione di fabbricazione additiva in grado di resistere alle alte temperature e di fornirci i componenti in tempi rapidi. Ci siamo rivolti a Stratasys Direct, che non ci ha fornito solo i pezzi, ma anche la consulenza per questo progetto. Ci ha dato indicazioni strategiche sul design, sui materiali e sulle tecnologie di fabbricazione additiva più idonee per realizzare i componenti con le migliori performance per le auto Next Gen".

 

Stratasys collabora con i team Nascar da quasi vent’anni per sostenerne gli sforzi nella creazione di auto da corsa altamente competitive, utilizzando la tecnologia di stampa 3D per la fabbricazione di attrezzaggi, guide di foratura e ora anche parti di produzione.

 

"Lavoriamo con Stratasys da più di 18 anni, ma la qualità, la velocità e la flessibilità offerte dalla fabbricazione additiva continuano a sorprenderci", ha dichiarato Joe Gibbs, fondatore e CEO del Joe Gibbs Racing Team. "Il nostro lavoro insieme ha contribuito a far progredire il mondo delle corse attraverso nuove tecnologie che migliorano lo sport".