Notizie per l'industria delle materie plastiche e della gomma. Macplas
Marketing martedì, 23 novembre 2021

Coim cresce negli Stati Uniti e amplia lo stabilimento in New Jersey

Società del gruppo Coim presente negli Stati Uniti dal 2005 con due impianti produttivi in New Jersey, Coim USA, dopo l’inaugurazione del primo ampliamento dello stabilimento di West Deptford, in funzione a pieno regime da luglio 2021, si appresta adesso a partire con la produzione del secondo ampliamento, legato all’incremento delle capacità produttive di poliesteri saturi.

 

“Lo stabilimento di West Deptford produce prodotti chimici speciali per il mercato del poliuretano. Il primo ampliamento, conclusosi quest’anno, è stato concepito per incrementare la produzione della gamma di prepolimeri poliuretanici a basso contenuto di monomero libero, Imuthane e Versathane. Gli USA sono il principale mercato di sbocco di queste linee di prodotto, dove le normative di sicurezza prevedono l’utilizzo di prodotti a basso contenuto di monomero libero. L’ampliamento dello stabilimento, con nuove linee di produzione e confezionamento, ha a oggi aumentato di 2,5 volte la capacità produttiva di prepolimeri low free TDI, MDI e PPDI, impiegati per la realizzazione di prodotti quali ruote per muletti, rulli per stampanti, ruote per skateboard e la produzione di elementi per la perforazione nei gasdotti di petrolio e metano”, ha spiegato Robert Tauchen, polyester business director di Coim USA.

 

Il nuovo ampliamento dello stabilimento in New Jersey, i cui lavori sono appena stati completati, inizierà a produrre a pieno regime a partire da gennaio 2022. L’impianto sarà dedicato alla produzione di poliesteri saturi e aumenterà la capacità produttiva di 1,7 volte rispetto a quella attuale. “La decisione di incrementare la produzione di poliesteri è legata alla crescita del mercato americano della domanda di sistemi per l’isolamento termico e acustico, prevalentemente schiuma poliuretanica. Il 70% dei nostri poliesteri viene impiegato in questo ambito. La crescita del mercato americano dell’isolamento è continua, con un tasso annuo del 10-15%, nonostante sia partita da diversi anni”, ha aggiunto Michelangelo Cavallo (nella foto a destra), presidente di Coim USA.

 

“L’impiego delle schiume poliuretaniche per isolamento è in aumento. La facilità di applicazione e i costi contenuti rispetto a tecnologie alternative le rendono ideali per l’isolamento delle abitazioni e degli edifici commerciali e industriali: dopo avere applicato la schiuma, i locali sono agibili in sole 24-48 ore. Il secondo principale campo di impiego riguarda i tetti piani di edifici commerciali, quali grandi magazzini e data center. I nuovi insediamenti devono rispettare rigidi codici di sicurezza e la schiuma poliuretanica è la soluzione ideale per rispondere in modo efficace a tali requisiti”, ha concluso Luca Carbone, director of manufacturing di Coim USA.

 

Coim, a partire dal 2005, ha investito oltre 100 milioni di dollari nella società statunitense, che conta a oggi due stabilimenti - uno a Paulsboro e il secondo a West Deptford, entrambi in New Jersey - e oltre 150 collaboratori. I principali mercati di sbocco di Coim USA sono quello del packaging flessibile per alimenti e prodotti farmaceutici, quello dei materiali isolanti e quello dell’auto, con i poliesteri per schiume flessibili, impiegate per le finiture interne dei veicoli.

 

Condividi: