Notizie per l'industria delle materie plastiche e della gomma. Macplas
Tecnologia venerdì, 20 novembre 2020

Cinque XForm di Sipa in funzione nello stabilimento di Parle Agro

Una delle maggiori aziende indiane produttrici di bevande, Parle Agro, ha scelto la tecnologia di Sipa per realizzare grandi volumi di preforme in PET per bottiglie per succhi di frutta.

 

Parle Agro, con sede a Mumbai, è dotata di cinque sistemi di iniezione XForm di Sipa - due da 500 tonnellate e tre da 350 tonnellate - per realizzare ogni giorno 5,7 milioni di preforme in PET da 8,5 a 13,5 g, destinate alla successiva produzione di bottiglie da 160, 250 e 300 ml per succhi di frutta Appy Fizz alla mela e Frooti al mango.

 

Tra le ragioni che hanno indotto il trasformatore a scegliere la tecnologia del costruttore di Vittorio Veneto (Treviso) rientrano la flessibilità necessaria ad avviare nuovi progetti e a lanciare nuovi formati, come avvenuto di recente con lo sviluppo di un nuovo collo della preforma da 9,6 g per la bottiglia da 160 ml del succo di frutta Appy Fizz. A questo si aggiungono la possibilità di utilizzare stampi (sia di Sipa sia di altri costruttori) con un numero maggiore di cavità rispetto a quelli tradizionali e il tempo di ciclo estremamente veloce.

 

Parle Agro è una delle prime aziende nella regione Asia-Pacifico a utilizzare il sistema XForm 500 con stampo da 180 cavità, sempre di Sipa, che ha fornito anche due stampi da 128 cavità.

 

"Ma non si tratta solo di quantità. La qualità delle preforme è elevata e costante e tutto con un fabbisogno energetico inferiore a quello richiesto dai sistemi tradizionale”, ha dichiarato Jitendra Kulkarni, direttore tecnico di Parle Agro.