Notizie per l'industria delle materie plastiche e della gomma. Macplas
Tecnologia giovedì, 10 settembre 2020

Baruffaldi-Primac rinnova due loghi e continua lo sviluppo tecnologico

La pandemia non ha fermato la società Baruffaldi-Primac non solo sul fronte dello sviluppo tecnologico. L’azienda, che progetta e costruisce macchine per la lavorazione di profili plastici dal 1953, infatti, ha appena rinnovato due loghi per aggiornare e allineare la propria immagine a quella delle sue macchine più recenti.

 

Nel logo Baruffaldi, la “B” risulta adesso robusta, compatta e dinamica allo stesso tempo, rispecchiando i principi del Gruppo Dosi, di cui la società fa parte. È stata realizzata per in modo da trasmettere l’idea di un gruppo solido, le cui società lavorano in sinergia e al passo con lo sviluppo tecnologico. Il nuovo logo risulta elegante e anche in questo vuole trasmettere lo stile dell’azienda, che da quasi settant’anni è una eccellenza italiana nella costruzione di soluzioni ad alta tecnologia per l’estrusione di profili plastici. “Plastic” e “Technology” sono le parole chiave del marchio Baruffaldi e il nuovo logo rafforza ancora di più l’identità delle sue macchine. Completamente rinnovato nella forma e nella concezione risulta invece il marchio Primac, che pure ha conservato il colore rosso come tratto distintivo. L’aggiunta delle scritte “Machines for Plasstic Pipes” e “by Baruffaldi”, chiariscono immediatamente il posizionamento del marchio.

 

“Il core è sempre lo stesso, abbiamo solo rinnovato i nostri loghi. Non abbiamo cambiato il nostro obiettivo, ma lo abbiamo reso più chiaro, per trasmettere immediatamente la nostra mission”, ha dichiarato Alberto Dosi, amministratore delegato dell’azienda, per descrivere il cambiamento.

 

Nel corso del 2020 Baruffaldi ha progettato e realizzato anche due nuove macchine: la MM100, linea automatica per la produzione di mascherine chirurgiche, e la TGG-HB-V, versione verticale della ghigliottina a lama calda brevettata. La MM100 è una linea automatica che salda tre strati di TNT opportunamente ripiegati e tagliati e gli elastici per le orecchie e impila le mascherine finite. La prima linea consegnata fornirà le mascherine alla Ausl Romagna. Con la TGG-HB-V, invece, il costruttore amplia ulteriormente la sua gamma di ghigliottine per profili, rafforzando la propria posizione di specialista nei sistemi di taglio senza sfridi. Questa versione di ghigliottina a lama calda presenta un esclusivo sistema di taglio verticale e di riscaldamento della lama, che la rende una soluzione estremamente versatile.

Condividi: