Notizie per l'industria delle materie plastiche e della gomma. Macplas
Tecnologia giovedì, 29 settembre 2022

Analisi termica: ottieni le giuste informazioni dai tuoi polimeri

 

L'analisi termica è una tecnica fondamentale per supportare la produzione e lo sviluppo di nuovi polimeri e materiali compositi, oltre che per il controllo qualità di materie prime. Nel caso di miscele e formulazioni complesse, polimeri riciclati o rigenerati, le tecniche di analisi termica risultano particolarmente efficaci nel fornire preziose informazioni sulla composizione e le proprietà dei materiali investigati. È altresì possibile ottenere informazioni sulle prestazioni del prodotto finito e prevedere il comportamento dei materiali nel tempo.

 

In breve, l'analisi termica aiuta a garantire che il vostro prodotto sia sempre conforme agli standard qualitativi attesi e che il vostro marchio rimanga associato a prodotti di elevata qualità.

 

Con il termine analisi termica si identificano una serie di tecniche analitiche che misurano le variazioni del comportamento di un materiale in funzione del tempo e/o della temperatura quando esso è sottoposto a riscaldamento, raffreddamento o quando è mantenuto a temperatura costante. Queste variazioni (peso, rigidità, dimensioni, effetti termici) vengono rilevate da strumenti dedicati e forniscono informazioni precise sulle proprietà fondamentali del materiale quali punto di fusione, transizione vetrosa, temperatura di cristallizzazione, temperatura di degradazione, proprietà visco-elastiche. In questo modo è possibile determinare le caratteristiche fondamentali di un materiale, la sua composizione e prevedere come esso si comporterà in ogni applicazione.

 

Un esempio applicativo: ASTM E794 07(2018) metodo di prova standard per le temperature di fusione e cristallizzazione mediante analisi termica

 

Questo metodo di prova descrive la determinazione delle temperature di fusione (e di cristallizzazione) di materiali puri mediante calorimetria a scansione differenziale (DSC) e analisi termica differenziale (DTA). Il termogramma DSC della figura 1 mostra come questa tecnica possa distinguere tra diversi tipi di polimeri (in questo caso polietilene a bassa e ad alta densità) sulla base delle loro temperature di fusione. Questa misura può essere utilizzata per confermare l'identificazione delle materie prime in entrata, rilevare tracce di impurità (ad esempio, polipropilene nel polietilene) e determinare le specifiche di un prodotto finito. La tecnica DSC funziona indistintamente nel caso di polveri, film o pellets.

 

  

 

Alfatest distribuisce in esclusiva in Italia Hitachi High-Tech, azienda giapponese che opera nel campo della analisi termica da più di 45 anni ed è riconosciuta in tutto il mondo per l'estrema robustezza, sensibilità ed accuratezza dei propri strumenti. Il portfolio strumentale di Hitachi si compone di: calorimetro a scansione differenziale (DSC), analizzatore simultaneo TG-DTA (STA), analizzatore termo-meccanico (TMA) e analizzatore dinamo-meccanico (DMA).

 

Per comprendere al meglio l'analisi termica dei polimeri, parlare delle proprie esigenze analitiche o ricevere maggiori informazioni, cliccare qui.

Condividi: