News for the plastics and rubber industry. Macplas

Il costruttore italiano Syncro Group entra nella compagine di R-Cycle per contribuire alla crescita dell’economia circolare nel comparto dell’imballaggio. Il concetto alla base di R-Cycle è quello di potenziare le tecnologie in chiave sostenibile, consentendo la registrazione di tutte le informazioni rilevanti per il riciclo dal processo di produzione in un “passaporto” digitale standardizzato del prodotto.

 

Tutte le informazioni registrate in queto modo vengono applicate all'imballaggio e messe a disposizione dell'industria del riciclo attraverso la piattaforma di dati R-Cycle, che si pone l'obiettivo di stabilire uno standard aperto per la tracciabilità degli imballaggi riciclabili lungo la catena del valore. I dati contenuti nel passaporto del prodotto sono recuperabili tramite un apposito contrassegno (filigrane digitali) sulle confezioni. In questo modo i sistemi di raccolta differenziata possono identificare correttamente gli imballaggi completamente riciclabili, contribuendo agli obiettivi di neutralità climatica descritti nel Green Deal europeo dell'UE.

 

“Siamo entusiasti di aderire a R-Cycle, un'iniziativa che include aziende leader nel settore della lavorazione della plastica e ha enormi opportunità per aggiornare le tecnologie di riciclo, che sono fondamentali per un'economia circolare e una sostenibilità della confezione. Le società del Gruppo Syncro sono state pioniere nello sviluppo di processi, attrezzature e procedure che offrono i migliori sistemi di controllo per ampliare l’utilizzo di polimeri con un elevato contenuto di riciclato e resine bio-compostabili, comprese le applicazioni per materiali compositi rivestite con cellulosa e carta. Abbiamo sempre creduto nella sostenibilità come un impegno sostanziale di tutta la nostra attività di progettazione e di produzione che porterà soluzioni tecnicamente valide che coinvolgono applicazioni diverse, direzione verso cui va R-Cycle e il suo polo tecnico.”, hanno dichiarato i promotori di questa scelta, Gabriele Caccia (nella foto qui sopra), CEO e presidente di Syncro Group, e Andrea Rgliano, CSO e greenology manager.