News for the plastics and rubber industry. Macplas
Marketing Monday, 5 December 2022

Nuovo stabilimento di ABB inaugurato a Shanghai

Il 2 dicembre ABB ha inaugurato a Shanghai un nuovo stabilimento per la robotica. La struttura, che si estende su una superficie di 67.000 metri quadri e ha richiesto un investimento di 150 milioni di dollari, si basa sulle tecnologie digitali e di automazione dell’azienda ed è destinata alla costruzione di robot di nuova generazione. Lo stabilimento riunisce mondo fisico e digitale, creando un ecosistema di produzione che sfrutta la pianificazione virtuale e i sistemi di gestione della produzione per migliorare le prestazioni e massimizzare la produttività attraverso la raccolta e l'analisi dei dati. Non sono previste linee di assemblaggio tradizionali e fisse, ma celle di produzione flessibili e modulari collegate digitalmente e in rete, servite a loro volta da robot mobili autonomi e intelligenti. I sistemi robotizzati dotati di intelligenza artificiale si occupano di attività come l'assemblaggio, l’avvitamento e la movimentazione dei materiali, sollevando il personale da tali mansioni.

 

"Sulla base di tre decenni di successi in Cina, l'apertura del nostro nuovo mega stabilimento è un'altra pietra miliare per aiutare i nostri clienti a crescere in modo sostenibile, ad affrontare la carenza di manodopera e a creare posti di lavoro di alto valore in una nuova era di automazione", ha dichiarato Sami Atiya, presidente di ABB Robotics and Discrete Automation. "La nostra fabbrica innovativa, automatizzata e flessibile svolge un ruolo chiave nella nostra strategia in Cina per la Cina, rafforzando la nostra intera catena del valore. Con oltre il 90% delle vendite sostenute dal nostro stabilimento, la nuova struttura aiuterà i nostri clienti in Cina a creare più prodotti, soluzioni e servizi a livello locale".

 

"Questo stabilimento dà vita alla nostra visione della fabbrica del futuro, dove l'automazione flessibile rende la produzione e la logistica interna più veloci e più efficienti", ha dichiarato Marc Segura, presidente di ABB Robotics. "Incarna il nostro impegno per la produzione flessibile, modulare e intelligente e rappresenta la nostra attenzione alle tecnologie di apprendimento dell'intelligenza artificiale per una robotica più intelligente. Nella nostra nuova struttura di ricerca e sviluppo, svilupperemo insieme alle aziende nuove soluzioni per prepararle a una nuova era di automazione nel più grande mercato mondiale della robotica".

 

Il centro di ricerca e sviluppo del sito, che copre un'area di 8.000 metri quadri, creerà innovazioni nei campi dell'intelligenza artificiale, della digitalizzazione e del software, quali la mobilità autonoma, il gemello digitale, la visione artificiale e la programmazione low-code, per rendere i robot più intelligenti, flessibili, sicuri e facili da usare. Queste innovazioni, sviluppate insieme a partner e clienti nell'“open lab" di ABB, contribuiranno a sbloccare nuove possibilità per l'automazione flessibile in nuovi settori. Dopo aver formato più di un milione di persone in Cina dal 2005 grazie a partnership con scuole e università, il nuovo sito continuerà a preparare ed equipaggiare partner e utenti finali con le competenze necessarie per prosperare in una nuova era di automazione.

 

"Da quando ABB Robotics è entrata nel mercato cinese, quasi trent’anni fa, ha supportato clienti in tutti i settori, dall'auto all'elettronica, dai metalli alla plastica e alla logistica. Ora, con il nostro nuovo mega stabilimento, siamo in grado di soddisfare l'aumento della domanda di automazione in Cina, in particolare da parte di nuovi segmenti come la produzione di veicoli a nuova energia, l'elettronica indossabile, la ristorazione, la sanità, l'e-commerce, la vendita al dettaglio e la robotica di servizio, tra i tanti", ha dichiarato Rui Liang, presidente della divisione ABB Robotics in Cina.

Share: