News for the plastics and rubber industry. Macplas
Technology Thursday, 12 May 2022

Moretto verso Plastpol 2022

Dal 24 al 27 maggio Moretto sarà Kielce, dove parteciperà all’edizione 2022 della fiera Plastpol, che per l’azienda di Massanzago (Padova) è un appuntamento irrinunciabile. Moretto, infatti, è presente in Polonia dal 2009 con una filiale a Częstochowa, posizione strategica per servire i trasformatori dell’Est Europa.

 

La sede polacca, recentemente ampliata, si sviluppa su oltre diecimila metri quadri che ospitano uffici, produzione, magazzino prodotti e showroom. Si tratta di una crescita progressiva e costante, con investimenti finalizzati a garantire una presenza qualificata, un polo formativo e punto di riferimento sempre più vicino ai clienti locali, tutto affidato a un team di esperti qualificati per l’analisi attenta delle richieste e la proposta di soluzioni puntuali ed efficaci. La fiera polacca rappresenta quindi ancora una volta un’occasione di incontro e di condivisione per presentare al mercato le soluzioni dedicate all’industria della trasformazione delle materie plastiche.

 

Nuova linea di alimentazione: sempre più compatta e modulare

Quando si parla di produttività è sottinteso parlare anche di organizzazione, intesa non solo come un’efficiente pianificazione del lavoro, ma anche come ottimizzazione degli spazi produttivi attraverso l’impiego di soluzioni compatte che assicurino impianti sempre più “lean” che sappiano combinare in modo ottimale spazio, attrezzature e obiettivi di produzione. Un’esigenza che Moretto soddisfa con un restyling della gamma dedicata all’alimentazione e che i visitatori potranno vedere presso lo stand a Plastpol. Saranno infatti esposti alimentatori, contenitori e ricevitori della serie Compact con dimensioni del 30% inferiori rispetto ai prodotti presenti sul mercato, adatti anche al trasporto di masterbatch e alla micro-alimentazione.

 

Ingombro ridotto e impiego dei nuovi filtri Vortex caratterizzano invece la nuova serie di unità aspiranti trifase. Componibili e modulari, possono essere allestite con accessori diversi (filtro Vortex, dispositivo di pulizia automatica, valvola Bypass, valvola DUO, anello di raffreddamento per il trasporto di materiale caldo) a seconda delle esigenze applicative. Nuova è anche la gamma di tubazioni progettata e realizzata appositamente per il trasporto di granulo plastico. Una serie interamente “Made in Moretto”. Tubazioni cinque volte più resistenti rispetto alle soluzioni standard presenti sul mercato che risolvono una delle criticità maggiori nei sistemi di alimentazione, l’usura delle tubazioni, soprattutto nel trasporto di materiali rinforzati con cariche minerali o fibre di vetro.

 

Corretta deumidificazione per piccole e grandi produzioni

Il processo di trasformazione di polimeri tecnici richiede una particolare attenzione già dalle primissime fasi e la deumidificazione è sicuramente una di queste: la sua corretta applicazione è decisiva per le caratteristiche fisico-meccaniche del manufatto finale. Moretto, che ha fatto dei sistemi di essiccazione il suo core business, ha sviluppato numerose soluzioni d’avanguardia come X Comb, il mini dryer super compatto per piccole produzioni tecniche. Totalmente elettrico (non necessita di aria compressa), è particolarmente indicato per la deumidificazione di polimeri tecnici altamente igroscopici. Un prodotto ad altissima efficienza energetica per settori esigenti come il medicale, l’ottico e l’elettronico.

 

In fiera, dopo l’anteprima a Fakuma 2021, sarà esposto anche il nuovo CRX Mobilux, avanzato sistema di deumidificazione disponibile in quattro configurazioni. La composizione standard comprende dryer e tramoggia a cui è possibile integrare, in base alle necessità di trasformazione, l’unità aspirante DUO e il gruppo di riscaldamento per l’utilizzo fino a 200°C. L’applicazione del misuratore di umidità in linea Moisture Meter, possibile in tutte le configurazioni, contribuisce a creare un sistema a elevate prestazioni. Il tutto in un’unica applicazione mobile realizzando un sistema autonomo e compatto da affiancare alla macchina trasformatrice che integra le funzioni di trattamento e trasporto del granulo plastico.

 

Precisione e contenuto tecnologico nel dosaggio

Nella lavorazione delle materie plastiche, il dosaggio rappresenta uno dei processi fondamentali per ottenere un manufatto di qualità che rispetti le specifiche progettuali. Dotarsi di apparecchiature valide è quindi indispensabile.

 

Il costruttore veneto dispone di una gamma di dosatori ampia e completa in grado di affrontare qualsiasi tipo di situazione nel dosaggio come DGM Gravix, dosatore gravimetrico a batch che assicura una completa flessibilità produttiva e i più elevati livelli di precisione anche in presenza di vibrazioni grazie al VIS (Vibration Immunity System) che ne permette l’installazione direttamente sopra la macchina trasformatrice. Grazie alle connessioni Modbus RS485, USB ed Ethernet, il dispositivo permette di tracciare in tempo reale la produzione e di certificare la composizione delle ricette. Al micro-dosaggio è invece dedicato il dosatore compatto a perdita di peso DPK, caratterizzato da una tramoggia in materiale antiurto trasparente, che rende immediatamente visibile il livello del contenuto.

 

Queste e altre innovative soluzioni saranno esposte alla fiera polacca. Prodotti dall’elevato contenuto tecnologico in grado di innalzare lo standard qualitativo e incrementare l’efficienza produttiva e il risparmio energetico degli impianti forniti. Il tutto con un occhio di riguardo a temi sempre più attuali quali riciclo ed economia circolare.