News for the plastics and rubber industry. Macplas
Environment Friday, 11 June 2021

Missione Im-Ballo: ridurre, riutilizzare, riciclare

Parte del Gruppo Aldi Süd, realtà multinazionale della GDO, Aldi rafforza il suo impegno di tutela ambientale attraverso il progetto “Aldi, Missione Im-Ballo! Ridurre. Riutilizzare. Riciclare”. In occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, celebrata il 5 giugno, l’azienda ha fatto un punto sui risultati raggiunti nell’ambito del progetto lanciato nel 2018, che ha come obiettivo l’ottimizzazione dei materiali delle sue confezioni e la gestione virtuosa dei rifiuti da imballaggio.

 

L’impegno di Aldi è dichiarato nel suo programma “Oggi per domani”, che stabilisce i principi e le azioni dell’azienda per garantire uno sviluppo sostenibile per l’ambiente e per la società del futuro. Questi si concretizzano in specifiche iniziative, tra cui la riduzione del peso degli imballaggi e l’aumento del loro tasso di riciclabilità. Attraverso “Aldi, Missione Im-Ballo! Ridurre. Riutilizzare. Riciclare.” l’azienda ha dato vita a una strategia pluriennale che coinvolge, oltre ai propri collaboratori, anche fornitori, produttori e lo stesso cliente finale.

 

Gli obiettivi di Aldi si concentrano su direttrici ben precise:

- Obiettivo 1 - Riduzione dei materiali di imballaggio: entro il 2025 il peso totale degli imballaggi delle referenze a marchio esclusivo dovrà essere ridotto, rispetto al 2018, del 25% in relazione al fatturato;

- Obiettivo 2 - Aumento del tasso di riciclabilità: entro il 2025 la riciclabilità dovrà essere verificata per tutte le tipologie di imballaggi dei prodotti a marchio esclusivo.

 

Il logo “Aldi, Missione Im-Ballo! Ridurre. Riutilizzare. Riciclare.”, applicato sulle confezioni rende riconoscibili i prodotti delle marche esclusive Aldi che contribuiscono a raggiungere questi obiettivi. Rispetto al 2018, l’azienda ha limitato l’utilizzo di plastica per i packaging di alcuni prodotti e ha diminuito il peso di bevande fitness e anticolesterolo (-30%). Inoltre, è stato ridotto del 10% l’imballaggio dei salumi affettati in vaschetta e del 23% di cracker light e minicracker croccanti. Cresce l’utilizzo di confezioni riciclabili per prodotti alimentari, così come la percentuale di materiali riciclati presenti nei flaconi dei prodotti per l’igiene della casa e della persona, quali shampoo (30% di plastica riciclata), spray multiuso (50%), detergente per l’igiene dei pavimenti (50%), bagnoschiuma (100%) e candeggina spray (100%). In un’ottica di economia circolare delle materie plastiche, Aldi ha lavorato anche per rendere le bottiglie del latte 100% italiano delle sua linee esclusive più sostenibili. Le nuove bottiglie sono realizzate con il 50% di PET riciclato e sono a loro volta riciclabili al 100%. Questa scelta consentirà di diminuire l’introduzione di nuova plastica nell’ambiente, con un risparmio di oltre 40 tonnellate all’anno.

 

A ulteriore conferma del suo impegno in termini di sostenibilità, Aldi utilizza la “Social Plastic” per i packaging di una selezione di prodotti ortofrutticoli. In collaborazione con il trasformatore Carton Pack, sostiene Plastic Bank, l’impresa sociale impegnata a raccogliere e riciclare plastica dispersa nell’ambiente. Con centri di raccolta in alcuni dei Paesi più colpiti dall’inquinamento da plastica come Haiti, Indonesia, Filippine, Brasile ed Egitto, Plastic Bank collabora con le comunità costiere per recuperare materiali che si trasformano in Social Plastic e danno vita a packaging dall’elevato valore sociale e ambientale, realizzato al 100% da rifiuti di plastica che inquinano gli oceani.

 

Share: