News for the plastics and rubber industry. Macplas
Technology Friday, 18 March 2022

Estrusori manuali potenti e maneggevoli

Il costruttore svizzero di sistemi per la saldatura di semilavorati e manufatti in plastica, Leister, presenta gli estrusori manuali Weldplast 600 e 605, che fanno di potenza e maneggevolezza i propri punti di forza.

 

Il modello Weldplast 600, particolarmente indicato per la lavorazione di polietilene ad alta densità e di polipropilene, è ideale per la saldatura di grandi vasche e serbatoi e trova applicazione per la realizzazione di impianti di galvanizzazione, vasche per itticoltura, sistemi di depurazione dei gas di combustione e tubature di varia natura. Questo modello è dotato di una impugnatura gestibile anche con una mano sola e di un pratico alloggiamento per il cavo di alimentazione e le sue interfacce digitali e meccaniche lo rendono perfetto per l’integrazione nei processi di lavorazione semiautomatizzati. La possibilità di azionare l’estrusore da remoto o in abbinamento a un robot permette di evitare agli operatori lavori gravosi o potenzialmente nocivi per la salute.

 

Il modello Weldplast 605 è stato realizzato per un’ampia gamma di applicazioni nell’ambito dell’ingegneria civile: miniere, discariche, invasi per itticoltura, serbatoi idrici ecc. La vite, con riscaldamento a doppia zona, è stata progettata per facilitare in particolare la saldatura mediante estrusione delle geomembrane. Weldplast 605 è in grado di effettuare saldature a T e lineari, per piccole riparazioni come grandi interventi. La maniglia ad arco permette di impugnare l’estrusore in diverse posizioni rendendone facile il trasporto. Questo modello soddisfa i requisiti DVS grazie al doppio controllo della temperatura, della massa plastificata e dell’aria.

 

Tra gli aspetti interessanti degli estrusori Weldplast rientra la gestione intelligente dell’alimentazione: in caso di cali di tensione, continuano a saldare in modo affidabile, ma se il calo persiste si spengono automaticamente per non far decadere la qualità delle saldature. La gestione dell’alimentazione li rende economici da utilizzare: la modalità Eco permette di risparmiare fino al 40% di energia durante le pause della lavorazione. Entrambi i modelli sono forniti con il sistema di qualità LQS (Leister Quality System) e studiati per interfacciarsi con l’app myLeister. I parametri di saldatura sono rilevati e conservati in un apposito registro, per documentare e verificare la qualità delle saldature effettuate.

 

Per gli estrusori Weldplast la manutenzione è ridotta al minimo grazie ai motori brushless. Questi macchinari raggiungono una capacità di estrusione di 6 kg all’ora e permettono di inserire il filo di saldatura da tutti e due i lati (sinistro oppure destro) per poter saldare in modo più flessibile. La luce a LED, oltre a indicare quando l’estrusore ha raggiunto la temperatura operativa, illumina anche la zona di saldatura.