News for the plastics and rubber industry. Macplas
Technology Thursday, 8 July 2021

Con la manifattura additiva, stampi in composito per l’auto del futuro

Nel 2018 CMS ha iniziato a sviluppare, in collaborazione con l’istituto tedesco Fraunhofer Iwu, una soluzione LFAM (Large Format Additive Manufacturing) per incrementare la lavorabilità e la conseguente competitività dei materiali compositi. Questo sviluppo è culminato nel lancio di Kreator, una macchina ibrida per la stampa 3D e la fresatura di materiali compositi.

 

Con la nuova macchina sono stati prodotti, in collaborazione con Bercella, azienda che progetta e ingegnerizza soluzioni all’avanguardia in materiali compositi, gli stampi per realizzare RestoMod 2021, auto sviluppata nell’ambito del progetto patrocinato da Tomaso Trussardi, presentata durante il Motor Valley Fest, svoltosi a Modena dall’1 al 4 luglio.

 

“Siamo particolarmente orgogliosi di fare parte di questo progetto straordinario. Sostenibilità e flessibilità produttiva sono le parole chiave che quattro anni fa avevamo condiviso con Franco Bercella parlando delle enormi opportunità che una soluzione particolare di additive manufacturing per grandi formati avrebbe potuto apportare nel settore dei materiali compositi. Il progetto RestoMod inizia a farci toccare con mano queste opportunità”, ha spiegato Giovanni Negri, CEO di CMS.

 

“Si tratta della prima automobile realizzata con questa tecnologia. È un momento importante, stiamo facendo il “punto zero” nel settore dei materiali compositi. L’occasione è prestigiosissima: il progetto di Tomaso Trussardi ci sta permettendo di mostrare il futuro. Da imprenditore e appassionato del settore posso dire che è un sogno che si realizza”, ha aggiunto Franco Bercella, fondatore di Bercella.

 

Questa tecnologia di manifattura additiva permette di fare un primo passo importante verso un processo sostenibile in ottica di economia circolare per il riutilizzo del materiale e di aumentare fortemente la flessibilità e la velocità di produzione di componenti in composito.

 

“Ringrazio enormemente tutti i partner che si sono impegnati e spesi per il Motor Valley Fest e per il progetto RestoMod. È stata una collaborazione importante che ha coinvolto direttamente le aziende, ma non solo. L’innovation farm di Fornovo e la Dallara Academy hanno permesso di coinvolgere gli studenti, coloro che saranno gli specialisti tecnici del prossimo futuro. Quello che ci ha uniti tutti è stata la passione per il made in Italy e per le eccellenze che siamo in grado di realizzare. La collaborazione fra Bercella e CMS rappresenta questo: grazie a loro il progetto RestoMod è una vera rivoluzione nel settore dei compositi per il racing”, ha concluso Tomaso Trussardi, ambassador MVF, co-investitore e responsabile del progetto.