Lo sviluppo sostenibile di Sabic

Una roadmap allineata agli obiettivi dell’ONU

Materiali - lunedì, 1 luglio 2019

Sustainability Development Roadmap 2019 è il percorso intrapreso da Sabic verso la sostenibilità, che, allineandosi agli obiettivi di sviluppo sostenibile della Nazioni Unite (SDG), definisce target ambiziosi in termini di uso efficiente delle risorse, cambiamento climatico, economia circolare, sicurezza alimentare, infrastrutture sostenibili e tutela dell’ambiente.

 

La Sustainable Development Roadmap 2019, non solo fa parte della strategia della multinazionale fino al 2025, ma promuove anche un programma complessivo di sostenibilità e abbraccia l’intera filiera di riferimento, dagli approvvigionamenti di materie prime più sostenibili al miglioramento dell’efficienza energetica in tutte le attività, a una maggiore attenzione per prodotti sostenibili e innovazione di processo, al patrocinio e allo stimolo di collaborazioni su più fronti. Il percorso non soltanto articola l’approccio olistico di Sabic verso la sostenibilità, ma sottolinea anche le nuove stimolanti iniziative della società, che daranno un significativo contributo agli obiettivi di SDG delle Nazioni Unite, fornendo anche opportunità di crescita per il settore.

 

“In quanto una delle società principali e più all’avanguardia al mondo nel settore petrolchimico, Sabic ha già nel suo DNA molte dimensioni ambientali, sociali ed economiche, pertanto siamo lieti dell’opportunità di allineare strategicamente i nostri business agli obiettivi SDG della Nazioni Unite. Dal momento che gli SDG creano una cornice entro cui trasformare le più urgenti sfide ambientali per il mondo in soluzioni praticabili, le organizzazioni che pongono la progettazione avanzata di prodotto e l’innovazione al centro della loro strategia di business possono non soltanto contribuire a raggiungere questi obiettivi estremamente importanti, ma anche avvantaggiarsi delle significative opportunità create da nuove e mutevoli richieste del mercato”, ha affermato Bob Maughon, vicepresidente esecutivo per sostenibilità, tecnologia e innovazione e Chief Technology and Sustainability Officer di Sabic.

 

Il settore petrolchimico svolge un ruolo fondamentale nell’industria e nella società. È molto diversificato, complesso ed esteso, dal momento che tocca virtualmente qualunque aspetto delle nostre vite, creando materiali intermedi, destinati a una vasta schiera di prodotti per l’industria e per i consumatori finali. Offrendo prodotti per i settori dell’automobile, dei trasporti, degli imballaggi, della cura personale, dell’agricoltura e dell’edilizia - insieme a molti altri - società come Sabic sono in una posizione strategica per fornire contributi eccezionali e di vasto raggio nel raggiungimento di molti SDG.

 

Sabic si è pubblicamente impegnata a ridurre il proprio consumo energetico, le emissioni di gas serra e l’intensità nell’uso di acqua del 25% entro il 2025, rispetto ai livelli del 2010, e recentemente ha annunciato un salto di scala nel primo processo al mondo per riportare un flusso di scarti plastici misti al polimero originale, contribuendo così alla creazione di economia circolare.

 

Tra i 17 SDG definiti dalle Nazioni Unite, Sabic ha identificato 10 aree di focalizzazione strategica, dove ottenere il massimo impatto positivo: Fame Zero; Acqua Pulita e Igiene; Energia Accessibile e Pulita; Condizioni di Lavoro Decenti e Crescita Economica; Industria, Innovazione e Infrastrutture; Città e Comunità Sostenibili; Consumo e Produzione Responsabili; Azione Clima; Vita Subacquea; nonché lo sviluppo di partnership per raggiungere questi obiettivi.


Torna alla pagina precedente