Sabic
Chinaplas 2019

Un successo di presenze e innovazioni

Marketing - martedì, 2 luglio 2019

Secondo i dati divulgati nei giorni scorsi dall’organizzatore Adsale, l’edizione 2019 di Chinaplas, svoltasi a Guangzhou dal 21 al 24 maggio, ha registrato un totale di 3622 espositori distribuiti su una superficie netta di 140 mila metri quadri e oltre 163 mila visitatori, di cui un quarto proveniente da 150 paesi esteri, tra i quali Brasile, Corea del Sud, Filippine, Giappone, India, Indonesia, Iran, Italia, Malesia, Pakistan, Russia, Singapore, Stati Uniti, Tailandia, Turchia e Vietnam.

 

Attualmente, soprattutto a causa dei recenti conflitti commerciali tra Cina e Stati Uniti, la crescita economica globale e il commercio internazionale stanno vivendo una fase di rallentamento, con un considerevole impatto sull’offerta globale. Di conseguenza, le società non solo cinesi stanno adottando una certa cautela negli investimenti.

 

“A causa del pessimismo generato da tale rallentamento, il numero dei visitatori effettivi è risultato inferiore alle attese; ad ogni modo, rispetto all’ultima edizione a Guangzhou del 2017, è stato registrato un aumento del numero di visitatori pari al 5,19%” ha affermato Ada Leung, direttore generale di Adsale. “Gli espositori provenienti da tutto il mondo, grazie alle loro recenti innovazioni tecnologiche, hanno concluso diversi contratti di vendita e, dopo aver raccolto una serie di testimonianze, posso affermare che, in linea generale, i partecipanti si sono mostrati soddisfatti dei risultati ottenuti in fiera”, ha aggiunto Ada Leung.

 

La fiera ha dato spazio alle innovazioni di tutti i comparti della filiera. Per quanto riguarda i macchinari e le attrezzature, gli espositori hanno presentato soluzioni digitali intelligenti, strumenti di alta precisione e una serie di processi avanzati per stampaggio a iniezione, stampaggio multistrato, coestrusione, decorazione e IML. Per quanto riguarda le materie prime, sono stati presentati materiali progettati per lo sviluppo mezzi di trasporto innovativi e di veicoli a energie alternative, oltre a compositi con fibre, elastomeri termoplastici e additivi in grado di ridurre le emissioni di compositi organici volatili (COV) e di variare il colore dei prodotti finiti. Infine, il concetto di “green” si è rivelato un vero e proprio punto cardine del salone cinese, che, anche quest’anno, ha dato ampio spazio a soluzioni altamente performanti e allo stesso tempo riciclabili ed ecosostenibili.

 

La prossima edizione di Chinaplas farà tappa a Shanghai dal 21 al 24 aprile 2020, presso il National Exhibition and Convention Center (NECC).


Torna alla pagina precedente