Unibo e Siropack creano Tailor

Un laboratorio per stimolare la collaborazione tra mondo accademico e industria

Tecnologia - mercoledì, 11 luglio 2018

Dalla collaborazione tra il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Bologna e Siropack Italia, società che progetta e costruisce impianti per l’imballaggio, prevalentemente agroalimentare e farmaceutico, è nato Tailor (Technology and Automation for Industry LabORatory). Si tratta di un laboratorio di ricerca, a cui l’azienda ha riservato uno spazio di circa 300 metri quadri all’interno del proprio stabilimento di Cesenatico (Forlì-Cesena), pensato per rafforzare la collaborazione tra università e impresa, sviluppando soluzioni e applicazioni innovative in grado di rispondere alle esigenze del settore industriale partendo dalle tecnologie disponibili più avanzate. L’altra forte vocazione del laboratorio sarà costituita dalla didattica a supporto di studenti, laureandi e dottorandi, che avranno occasione di essere inseriti in un contesto aziendale già durante i loro corsi di studio.

La collaborazione, definita da un accordo quadro, include: strutture, attrezzature e strumentazione; attività di ricerca congiunta; percorsi di alta formazione; attività di supporto alla didattica; partnership a livello nazionale e/o internazionale; attività di disseminazione e trasferimento tecnologico.

 

Finalità e vocazione

Nell’attuale contesto industriale, in cui la spinta verso l’automazione è sempre più rapida e pervasiva, la ricerca continua dell’innovazione è un elemento fondamentale per garantire lo sviluppo tecnologico e la competitività delle imprese. In questo scenari dalla forte dinamicità, il laboratorio Tailor offre le caratteristiche necessarie per supportare e accelerare l’innovazione: coinvolgimento di docenti e di giovani ricercatori dell’Università di Bologna a supporto della ricerca avanzata di tecnologie innovative; immediato trasferimento tecnologico, produzione e applicazione di soluzioni ad alto livello di conoscenza e tecnologia in ambito aziendale tramite il coinvolgimento diretto delle imprese.

L’obiettivo primario e fondamentale di Tailor è costituito dal supporto alla formazione. L’esperienza attiva in un laboratorio, in cui si presentano problemi concreti e non scontati, consente lo svolgimento di attività didattiche complementari e integrative alla formazione universitaria e facilita l’acquisizione di competenze mirate all’inserimento nel mondo industriale. In particolare, all’interno di Tailor, le attività di formazione saranno focalizzate alla preparazione di figure professionali su diversi livelli: formazione di studenti di ingegneria attraverso l’esperienza pratica in laboratorio; inserimento di tirocinanti e tesisti nel contesto lavorativo industriale; attività di ricerca di alta qualificazione per dottorandi; sviluppo di competenze avanzate per lavoratori.

Tailor, infatti, non è solo un laboratorio di ricerca industriale, ma un centro su misura in cui nuovi talenti hanno la possibilità di sviluppare e applicare eccellenza scientifica, curiosità e passione nell’ambito dell’innovazione industriale. Da questa vocazione deriva il suo nome, che richiama l’idea di laboratorio come luogo in cui l’esperienza pratica consente l’insegnamento di un mestiere, valorizzandone consapevolezza e responsabilità.

 

Collaborazione con Siropack e aziende esterne

La collaborazione tra Università di Bologna e Siropack condotta presso il laboratorio include attività di ricerca attualmente svolte da due dottorandi e tre docenti, attivi nei settori degli impianti industriali meccanici, della meccanica applicata alle macchine e della costruzione di macchine. Nel breve termine, la ricerca sarà focalizzata sullo sviluppo di automazione in ambito meccanico, con particolare riferimento a: allungamento del ciclo di vita dei prodotti attraverso la manutenzione sia in base alla loro condizione sia predittiva; progettazione di meccanismi e servoazionamenti a elevate prestazioni; prototipazione e sperimentazione sui banchi prova del laboratorio; definizione di strategie avanzate di controllo per robot industriali e robot collaborativi; sviluppo di soluzioni impiantistiche innovative, attraverso la progettazione, la realizzazione e la prova di prototipi in laboratorio; integrazioni di impianti volti all’efficientamento delle risorse; inserimento nel processo produttivo di tecniche e di sistemi di prototipazione rapida per la stampa 3D.

Allo scopo di promuovere la spinta verso l’innovazione di PMI e grandi imprese, Tailor offre la possibilità di sviluppare progetti di ricerca specifici per rispondere alle esigenze delle aziende interessate. Al suo interno sono già state attivate alcune collaborazioni con altre aziende, per l’allestimento di un’isola in cui cooperano due robot innovativi per soddisfare l’esigenza industriale di riconoscimento e la tracciabilità dei prodotti, l’allestimento di banchi prova con componenti meccanici, elettrici e pneumatici innovativi e la gestione e il controllo di componenti, macchine e impianti con software di ultima generazione.

 

Alcuni esempi di macchine

Tra le macchine sviluppate da Siropack rientra, per esempio, la S03 per l’applicazione automatica, tramite occhielli metallici o saldatura a ultrasuoni, di manici su cestini per ortofrutta di diversa profondità, lunghezza e larghezza. La SR08, invece, è una macchina per l’applicazione automatica, mediante colla o saldatura, di carta assorbente o di film pluriball all’interno di vaschette alimentari; la macchina è composta da due linee che possono lavorare in modo indipendente o simultaneo e con formati uguali o diversi.


Torna alla pagina precedente