Dati ChemOrbis

Turchia: importazioni di polimeri nel primo trimestre mai così basse dal 2015

Marketing - venerdì, 3 maggio 2019

Dalle statistiche sulle importazioni elaborate da ChemOrbis, nei primi tre mesi del 2019 la Turchia ha importato in totale 1,15 milioni di tonnellate di polimeri. Tale valore non solo è diminuito del 15% rispetto allo stesso trimestre del 2018, ma costituisce anche il volume più basso di materiali importati nel primo trimestre degli ultimi quattro anni. Dall’altra parte, però, le importazioni dei primi tre mesi del 2019 sono aumentate del 17% rispetto al trimestre precedente. Questo significa che anche se sono state le più basse dal 2015, sono state superiori rispetto all’ultimo trimestre del 2018.

Le importazioni che hanno registrato le diminuzioni maggiori su base annua sono state quelle di PVC, LDPE, HDPE e PP copolimero. Il cambio instabile tra lira turca e dollaro sommato alle difficoltà nei pagamenti e alla scarsa domanda domestica di immobili, elettrodomestici, borse per la spesa e automobili hanno frenato gli acquisti legati da parte dei trasformatori.

Da gennaio a marzo 2019, le importazioni turche di PVC in Turchia sono ammontate a 149 mila tonnellate, registrando un calo del 28% nello stesso periodo anno su anno. Questo è risultato il dato più basso dal primo trimestre del 2006, quando le importazioni si erano attestate a 134 mila tonnellate. Rispetto all’ultimo trimestre del 2018, però, le importazioni di PVC nei primi tre mesi del 2019 sono aumentate del 25%.

Nel primo trimestre 2019, le importazioni di LDPE si sono attestate a 68 mila tonnellate, in calo rispetto alle 88 mila tonnellate dello stesso periodo del 2018, anche se sono aumentate circa dell’8% rispetto all’ultimo trimestre del 2018. Da gennaio a marzo, le importazioni di LLDPE hanno registrato un calo contenuto del 5% a 130 mila tonnellate anno su anno. Rispetto agli ultimi tre mesi del 2018, le importazioni sono aumentate del 13%.

Nei primi tre mesi del 2019, le importazioni di HDPE hanno toccato il minimo in tale periodo negli ultimi nove anni, attestandosi a 144 mila tonnellate, mentre sono diminuite del 19% rispetto al periodo gennaio e marzo del 2018. Tuttavia, rispetto all’ultimo trimestre del 2018 sono aumentate del 28,5%.

Nel periodo considerato sono state importate 405 mila tonnellate di PP omopolimero, in calo dell’8% su base annua. Si tratta del volume più basso dal 2017. Tuttavia, le importazioni di PP omopolimero sono cresciute del 18% rispetto al quarto trimestre del 2018. Le importazioni di PP copolimero, invece, sono diminuite del 18%, scendendo sotto 70 mila tonnellate nel primo trimestre del 2019 rispetto allo stesso periodo del 2018, ma sono aumentate del 21% trimestre su trimestre.


Torna alla pagina precedente