Produzione industriale mediante manifattura additiva

Sistemi di illuminazione in policarbonato stampati in 3D

Materiali - mercoledì, 20 novembre 2019

Il produttore di sistemi di illuminazione Signify sta espandendo la sua capacità produttiva nei Paesi Bassi e ha in programma la creazione di nuove strutture negli Stati Uniti, in India e in Indonesia. A tale scopo, Covestro fornisce all'azienda gradi di policarbonato per la stampa 3D, adottata dalla società come tecnologia più sostenibile per realizzare i propri prodotti.

 

Signify ha scelto il policarbonato di Covestro in quanto soddisfa le sue esigenze in termini di elevata resistenza agli urti e al calore, libertà di progettazione, trasparenza e ridotta infiammabilità, che consentono di accelerare la progettazione degli apparecchi e il loro adattamento alle esigenze specifiche del mercato. Non ultimo, la totale riciclabilità del policarbonato asseconda il concetto di economia circolare.

 

“Siamo i primi a produrre sistemi di illuminazione mediante la stampa 3D su scala industriale. Ciò rafforza la nostra posizione all'avanguardia nel nostro campo e nell'innovazione sostenibile. I clienti sono in grado di dare vita alle loro idee nel giro di pochi giorni anziché mesi e il processo risulta meno energivoro", ha affermato Coen Liedenbaum, direttore della stampa 3D presso Signify.

 

"Covestro offre una gamma completa di materiali polimerici per tutti i comuni metodi di stampa 3D. Collaborando con aziende come Signify, stiamo allargando i confini delle applicazioni su scala industriale e supportando vari settori verso la produzione digitale di massa", ha spiegato Patrick Rosso, responsabile globale della produzione additiva di Covestro.

 

Covestro attualmente sta portando avanti lo sviluppo di materiali per una vasta gamma di applicazioni industriali. A tal fine, la multinazionale sta aggiornando i laboratori per la stampa 3D nei siti di Leverkusen, Pittsburgh e Shanghai, dove sviluppa e collauda soluzioni per la manifattura additiva in serie in collaborazione con vari clienti.

 

Per Signify questo investimento illustra il suo impegno per servire meglio i propri clienti, riducendo al contempo la propria e la loro impronta di carbonio. I suoi sistemi di illuminazione stampati in 3D sono progettate e realizzati per assecondare l’economia circolare, dato che quasi tutti i componenti possono essere riutilizzati o riciclati.

 

Covestro considera fondamentale l'economia circolare a favore della quale ha lanciato una strategia a lungo termine. "La nostra azienda vuole modellare il passaggio da un'economia usa-e-getta a un'economia circolare con il maggior numero possibile di partner. A tal fine, offriamo già oggi ai nostri clienti prodotti su misura e anche questo fornitura rappresenta un ottimo esempio in tal senso", ha dichiarato Rainer Rettig, responsabile del programma di economia circolare di Covestro.

 

"I nostri sistemi di illuminazione hanno un’impronta di carbonio inferiore del 47% rispetto a quelli tradizionali in metallo. Inoltre, pesano meno, il che ci consente di ridurre del 35% anche l'impronta di carbonio delle nostre spedizioni, ridotta anche dal mantenimento a livello locale della nostra produzione”, ha aggiunto Liedenbaum. Inoltre, Signify pianifica di integrare nei suoi sistemi di illuminazione LED ad alta efficienza energetica in tutti i siti di produzione esistenti e nuovi.


Torna alla pagina precedente