Auguri Union

Settant’anni al servizio dell’industria delle materie plastiche

Tecnologia - mercoledì, 13 maggio 2020

Era il 12 maggio 1950 quando due amici di lungo corso, che avevano prima condiviso il periodo dell’adolescenza e poi conosciuto il dolore della seconda guerra mondiale, decisero di costruirsi un futuro basato sugli ideali della ritrovata libertà, della ricostruzione e del lavoro che in quegli anni si andavano affermando dando vita a Union Officine Meccaniche, che il 12 maggio 2020 ha compiuto settant’anni di attività nel panorama industriale italiano e internazionale.

 

Da allora, il passare degli anni, il susseguirsi delle generazioni e il cambio di proprietà non ha mutato lo spirito dei fondatori, che ancora oggi contraddistingue la filosofia e la missione aziendale: ossia la volontà di creare valore attraverso il lavoro e l’innovazione.

 

“Avremmo preferito poter celebrare questa importante ricorrenza in circostanze diverse e migliori, magari insieme a tutti coloro che in questi settant’anni anni hanno contribuito alla crescita e allo sviluppo della nostra azienda, ma, nel rispetto del dolore di tutti coloro che di questi tempi hanno perso un familiare, amico o collega, ci sembra doveroso condividere con tutti voi un sentito, anche se virtuale, abbraccio di riconoscenza, rimandando ogni festeggiamento al prossimo traguardo degli ottant’anni: vi aspettiamo lì”, ha dichiarato il presidente Ferdinando Passoni.

 

Oggi Union è impegnata con ancor più energia e forza nello sviluppo di tecnologie di estrusione innovative in particolare per la produzione di lastre ottiche in policarbonato destinate alla protezione personale in diversi campi applicativi. L’azienda, anche a fronte delle difficoltà dettate dall’emergenza sanitaria, si è attrezzata per costruire i propri impianti in modo veloce e ottimizzato, superando le problematiche legate a una filiera afflitta che ancora non sa se e quando recupererà l’efficienza pre-Covid-19. Attualmente, Union concentra i propri sforzi soprattutto nell’accorciamento dei tempi di consegna degli impianti destinati alle produzioni di emergenza, che, nel contesto attuale viene visto come il modo migliore per onorare i suoi settant’anni spesi al servizio del mercato delle materie plastiche.


Torna alla pagina precedente