Covestro: aumento degli investimenti per crescere ancora

Riviste al rialzo le stime dopo un eccellente secondo trimestre 2018

Marketing - venerdì, 27 luglio 2018

Nel secondo trimestre del 2018 Covestro ha confermato le prestazioni positive dell’anno in corso. Le vendite del gruppo sono cresciute del 10,4% rispetto allo stesso trimestre del2017, raggiungendo 3,9 miliardi di euro, grazie ai prezzi di vendita più elevati e all’aumento della richiesta. I volumi sono aumentati del 4,4%: tutti e tre i segmenti hanno contribuito a questo risultato con tassi di crescita positivi. L'Ebitda è migliorato del 16,2% toccando 985 milioni di euro. Attestandosi a 604 milioni di euro, il reddito netto è salito del 24,8% rispetto allo stesso periodo del 2017. L’FOCF (Free Operating Cash Flow) è aumentato del 14,1%, raggiungendo 364 milioni di euro.

“La domanda dei nostri prodotti è sostenuta, a dimostrazione che la nostra strategia continua a dare i suoi frutti, merito di un portafoglio in linea con le principali tendenze globali”, ha dichiarato il CEO Markus Steilemann (foto al centro). “Nel secondo trimestre abbiamo migliorato tutti i dati fondamentali. Trainati da queste ottime prestazioni, stiamo rivedendo al rialzo le nostre stime per l’intero anno”. Ciò vale per Ebitda, FOCF e ROCE (il rendimento sul capitale investito).

“Aumenteremo anche gli investimenti per continuare a garantire la crescita a lungo termine”, ha spiegato Steilemann. Il programma di investimenti include l’incremento della produzione nei tre segmenti in diverse sedi in tutte le regioni. Per esempio, è stata annunciata un’espansione significativa della produzione globale di film, con un investimento di 100 milioni di euro circa, per soddisfare la domanda in fortissimo aumento. Nella sede di Tarragona (Spagna) è in atto un investimento di 200 milioni di euro circa per costruire uno stabilimento di produzione di cloro e per allargare le strutture esistenti destinate al precursore per schiuma rigida MDI. Inoltre, stiamo ampliando la capacità MDI a Brunsbüttel (Germania) e la produzione di policarbonato a Caojing (Cina).

 

Confermate le prospettive di crescita sostenuta

“Osserviamo una crescita stabile nelle principali industrie dei nostri clienti e stiamo portando gli investimenti a 650-700 milioni di euro per l’anno in corso”, ha affermato il CFO Thomas Toepfer. Nei prossimi tre anni, le spese in conto capitale annuale andranno ulteriormente aumentate fino a raggiungere 1,2 miliardi di euro. Ciò consentirà l’espansione mirata della capacità di produzione, oltre alla costruzione di nuovi stabilimenti.

Al momento vi sono segnali di una normalizzazione dei prezzi del mercato in alcune aree dei prodotti, in particolar modo per il precursore per schiuma flessibile TDI. “Puntiamo quindi a ridurre ulteriormente la ciclicità del portafoglio prodotti e a consolidare il nostro sviluppo positivo”, ha aggiunto Toepfer. Intendiamo raggiungere questo obiettivo in prima linea attraverso ulteriori applicazioni altamente differenziate, ad esempio per il settore automobilistico, dell’elettronica e della sanità.

Poiché a medio termine si prevede una domanda molto sostenuta nelle principali settori industriali dei clienti, si stima una crescita del volume del 4% circa all’anno. Di conseguenza l’azienda intende continuare a crescere più rapidamente del prodotto interno lordo globale.

 

Secondo trimestre 2018: crescita in tutti e tre i segmenti

Le vendite del segmento dei poliuretani sono aumentate del 8,1% raggiungendo 1966 milioni di euro nel secondo trimestre di quest’anno. Lo sviluppo delle vendite è stato positivo in tutte le regioni. Nel segmento i volumi sono cresciuti del 3,9%, principalmente grazie all’aumento del gruppo di prodotti MDI, mentre l’Ebitda è cresciuto del 6,2%, raggiungendo 583 milioni di euro.

Il segmento dei policarbonati ha registrato un aumento delle vendite particolarmente deciso, pari al 15,9% per un totale di 1056 milioni di euro nel secondo trimestre; la tendenza positiva è merito in prima linea dei prezzi di vendita più elevati. I volumi sono cresciuti del 5,3%. Soprattutto la regione Asia-Pacifico ha contribuito a questo risultato. I policarbonati hanno fatto crescere l’Ebitda del 44,7% che ha raggiunto 285 milioni di euro.

Anche il segmento rivestimenti, adesivi, specialità (CAS) ha registrato un miglioramento notevole rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente, con aumento delle vendite del 4,1% per un totale di 629 milioni di euro. I volumi di base di rivestimenti, adesivi, specialità sono cresciuti del 5,8%, il tasso più elevato di tutte e tre i segmenti. L'Ebitda è salito del 14,9% toccando 139 milioni di euro.

 

Prestazioni positive nella prima metà del 2018

Le prestazioni complessive di Covestro nei primi sei mesi del 2018 sono state eccellenti. Le vendite del gruppo sono cresciute del 7,9% rispetto all’anno precedente, attestandosi su 7,6 miliardi di euro; sono state trainate principalmente dai prezzi di vendita più elevati in tutti e tre i segmenti. A livello del gruppo, nei primi sei mesi i volumi sono aumentati del 2,2% rispetto all’anno precedente. L'Ebitda è cresciuto del 20,9% raggiungendo 2 miliardi di euro circa, principalmente grazie alla crescita delle entrate nel segmento poliuretani e policarbonati. Il reddito netto ha toccato 1,2 miliardi di euro, che corrispondono a un aumento del 31,1%. Il FOCF è migliorato del 37,4%, attestandosi a 728 milioni di euro.


Torna alla pagina precedente