BANDERA
Fanuc entra negli Scara

Piccolo, ma veloce e preciso

Tecnologia - lunedì, 12 febbraio 2018

Agilità, precisione, compattezza, facilità di configurazione e affidabilità di esercizio: sono queste secondo Fanuc le caratteristiche del suo nuovo robot SR, con cui il costruttore entra nel mercato dei robot Scara (Selective compliance assembly robot arm). Presentato in anteprima assoluta lo scorso novembre in occasione della International Robot Exhibition (iREX) di Tokyo e adesso disponibile per il mercato europeo, lo Scara SR-3iA si contraddistingue per velocità e precisione nelle applicazioni di assemblaggio, movimentazione e ispezione in svariati settori tra cui quello delle materie plastiche. Grazie a una struttura compatta e leggera, inoltre, l’ingombro del robot risulta contenuto.

Velocità elevata e precisione assoluta sono gli obiettivi che Fanuc si è posta per la progettazione del nuovo Scara e il modello SR-3iA, piccolo ma veloce e potente, coniuga l’esigenza di sostenere ritmi produttivi intensi con una soluzione a tutti gli effetti conveniente, in termini di spazio e di denaro. SR-3iA è caratterizzato da 4 assi di movimento, un braccio con capacità di carico al polso di 3 kg, corsa di 400 mm e ripetibilità di ±0,01mm.

Il controllore R-30iB Compact Plus assicura prestazioni di movimento elevate. La versione Compact del controllore contribuisce a ridurre l’ingombro del robot, che può contare su un controllo piccolo ma potente. Per l’SR-3iA sono disponibili le stesse utilità che servono a moltiplicare le potenzialità dei robot Fanuc, tra cui il sistema di visione iRVision con iR PickTool, i sensori di forza, la connettività fieldbus, la sicurezza integrata DCS e HSDC e altre opzioni software. Il nuovo software sviluppato per robot Scara, iRProgrammer costituisce poi un ulteriore avanzamento nella direzione di una funzionalità che mette l’utente al centro, in quanto è basato su web e permette di programmare il robot attraverso un’interfaccia semplice direttamente da PC e tablet (non è necessario il dispositivo iPendant).

Il nuovo robot Scara si presenta con una struttura ultracompatta (la base misura 140 x 102 mm) e un profilo agile che previene qualsiasi tipo di interferenza con le periferiche esterne. Con un design leggero e snello, si presta a essere integrato facilmente anche in spazi ristretti e garantisce la massima operatività e velocità in qualsiasi condizione. I momenti di inerzia elevati aumentano la flessibilità del robot e gli permettono di gestire anche pezzi di dimensioni considerevoli.


Torna alla pagina precedente