Sabic
Il K 2019 di Moretto

Partner di soluzioni per vincere la sfida

Tecnologia - venerdì, 4 ottobre 2019

Con un panorama di soluzioni e sistemi basati su tecnologie a risparmio energetico e abilitate per l’Industria 4.0, per una produzione efficiente e sostenibile, Moretto al K 2019 si presenterà come partner di soluzioni. Un approccio ritenuto necessario per vincere la sfida in un mercato con esigenze prestazionali complesse e diversificate a seconda del settore di applicazione e al processo produttivo. L’azienda proporrà i suoi sistemi più innovativi in due aree espositive, una dedicata a stampaggio a iniezione e soffiaggio, l’altra riservata ai prodotti a marchio Contrex, brand del gruppo specializzato nella fornitura di automazioni e sistemi di controllo per l’estrusione di film in bolla.

 

Massima efficienza energetica anche su piccole produzioni

La serie di deumidificatori X Comb viene proposta ampliata nella gamma per coprire maggiori esigenze produttive. Questi mini dryer totalmente elettrici (non usano aria compressa), sono dotati di potenti turbocompressori, della tecnologia a zeolite, dell’equalizzatore di Dew Point e dell’esclusiva tramoggia OTX. Particolarmente indicati per la deumidificazione di materiali tecnici altamente igroscopici utilizzati in campi esigenti come il medicale, l’ottico e l’auto, offrono una eccellente combinazione di efficienza e risparmio energetico.

 

La serie ON, con modelli compatti e robusti, è adatta all’installazione direttamente sulla bocca della macchina di trasformazione, garantendo qualità costante durante il processo produttivo. La serie Side comprende modelli più grandi fino a 24 kg/ora da installare a bordo macchina, per soddisfare produzioni più importanti o in batteria. Anche sulla serie X Comb viene installato il dispositivo Moisture Meter, per la misurazione precisa (fino a 15 parti per milione) in linea dell’umidità residua del granulo. Questo consente di ottimizzare i processi utilizzando solamente l’energia strettamente necessaria, evitando scarti di produzione, riducendo importanti costi operativi e l’impatto ambientale.

 

Sistemi a risparmio energetico per packaging e PET

Attenzione particolare sarà riservata alla deumidificazione del PET, con un sistema composto da dryer XD 800X, tramoggia OTX e dispositivo Moisture Meter Manager, soluzione completamente automatica in grado di garantire risultati certificabili ed efficienza energetica.

 

Con Moisture Meter Manager la deumidificazione passa da una logica “adaptive” (autoadattiva) a una “responsive”. In questo modo, misurando l’umidità iniziale del granulo e conoscendo il preciso comportamento di ogni materiale, viene eseguito il ciclo di deumidificazione adeguato per ottenere il risultato richiesto in termini di umidità finale, poi monitorata in uscita dalla tramoggia, massimizzando le prestazioni di processo e il risparmio energetico.

 

Il sistema a turbocompressori del dryer XD 800X, insieme alle tramogge OTX, assicura elevata efficienza energetica. Inoltre, il dryer XD 800X non impiega né acqua di raffreddamento né aria compressa, altro vantaggio nel trattamento del PET e fonte di ulteriore risparmio energetico. La tramoggia OTX consente un flusso omogeneo del materiale al suo interno, garantendo una deumidificazione efficace e controllata e un’efficienza energetica nell’ordine del +66%, riducendo altresì i tempi di trattamento del materiale.

 

Alimentazione e trasporto nel microstampaggio e nelle produzioni ridotte

A K 2019 Moretto propone una serie di soluzioni per “micro” trasporto e alimentazione di ridotte quantità di materiali tecnici. Si tratta di alimentatori molto compatti, ideali per essere installati su macchine “stand-alone”, su sistemi di deumidificazione e di dosaggio o direttamente sulla bocca della macchina di processo. Questa gamma include modelli espressamente indicati per l’utilizzo in camera bianca.

 

Trasporto e alimentazione intelligenti

Per gestire automaticamente e sovrintendere l’intero processo di trasporto di materiale plastico, viene proposto ONE Wire 3, sistema che garantisce efficienza grazie alla sua logica avanzata FIFO. ONE Wire 3 controlla anche i dispositivi che contribuiscono a ottimizzare il processo di trasporto e alimentazione dei granuli, in particolare la centralina Dolphin, che alimenta e smista in modo automatico tutti i materiali verso tutte le macchine evitando contaminazioni ed errori umani.

 

Per gestire la velocità del materiale durante le fasi di trasporto, eliminandone i picchi, la formazione di capelli d’angelo e l’usura delle tubazioni, e adattare in modo “responsive” le condizioni di trasporto, viene proposto il sistema KruiseKontrol. Questo opera diversamente dei vari sistemi a inverter, che agiscono semplicemente sulla velocità dell’aria, ma senza tenere in considerazione le numerose variabili che caratterizzano ogni materiale (KruiseKontrol ne controlla più di 15) e che differenziano il loro comportamento nelle tubazioni.

 

Dosaggio gravimetrico a batch a elevata precisione in ogni situazione

I dosatori DGM Gravix vengono presentati per una precisione di dosaggio fino allo 0,01%, grazie al controllo con Vibration Immunity System e al sistema a doppia palpebra. Questi dosatori coprono esigenze di dosaggio di materiali in granulo, polvere e scaglia fino a 12 materiali e a 12.000 kg/ora.

 

Versioni dedicate al microdosaggio, come Rotopulse, rendono queste macchine flessibili nel loro impiego in reparto, mentre sistemi dedicati al dosaggio di PET vergine e r-PET garantiscono miscele omogenee e una elevata precisione nell’ordine dello 0,1% anche con produzioni orarie molto elevate.

 

Nessun sovradosaggio di additivi e coloranti

DPK è un dosatore compatto di precisione a perdita di peso disponibile per il dosaggio di ridotte quantità di masterbatch o additivi. La tecnologia delle celle di carico e l’algoritmo di controllo, consentono di raggiungere precisioni di dosaggio fino al ±0,03%.

 

La tramoggia in materiale acrilico antiurto e trasparente, esente da cariche elettrostatiche, rende visibile il livello di carico del materiale al proprio interno, evitando che quest’ultimo si accumuli sulle sue pareti. La tramoggia, inoltre, è facilmente removibile senza l’utilizzo di utensili e, insieme al sistema intelligente di stoccaggio e riconoscimento dei masterbatch a fianco macchina, rende il cambio della ricetta ancora più immediato.

 

Microdosaggio multicomponente

Per il microdosaggio, Moretto propone anche il microdasatore di precisione DPM, disponibile nelle versioni monocomponente e fino a 4 tramogge. Il dosaggio pulsato è immune alle vibrazioni e non necessita di mixer grazie al dosaggio contemporaneo dei componenti. Le tramogge sono amovibili e la sua compattezza lo rende adatto anche al recupero di rimacinato.

 

Tecnologie 4.0 per la supervisione ed il controllo dei processi

Per la supervisione e controllo negli impianti di trasformazione delle materie plastiche, il costruttore ha elaborato il sistema Mowis 3, software modulare capace di adattarsi alle diverse necessità qualitative, produttive e gestionali, consentendo la connettività tra macchine, processi, reparti, impianti e stabilimenti.

 

Attraverso Mowis 3 è possibile sorveglia lo stato di ogni macchina e di ogni operazione del sistema: registrare anomalie e creare uno storico, impostare e/o modificare i parametri di processo, memorizzare le modifiche ai parametri dell’impianto, programmare i tempi di lavoro, gestire i consumi di materiale e i lotti di produzione, creare report di processo in tempo reale e statistiche di funzionamento e efficienza. Inoltre, fornisce informazioni sullo stato delle macchine e ne identifica le esigenze di manutenzione. Mowis 3 può connettere fino a 1100 client.

 

Moduli personalizzati consentono la totale “tracciabilità 4.0” del processo: “Lotto batch” permette di tracciare i lotti di materiale attraverso l’intero processo produttivo, dall’approvvigionamento alla loro trasformazione; “Sil-Control” evita errori umani nel caricamento dei materiali nei silos di destinazione, “Item-Go” in base all’articolo da produrre, definisce e imposta i parametri per ogni macchina, dal silos alla macchina trasformatrice in maniera automatica, “Mould Control” riconosce automaticamente lo stampo e definisce automaticamente i parametri di processo. Mowis 3 è controllabile da remoto e comunica con i sistemi di gestione aziendali (ERP), di produzione (MES) e di gestione dei dati del trasformatore attraverso protocollo universale OPC UA.

 

Soluzioni per la regolazione della temperatura e la refrigerazione

Moretto offre una gamma completa di sistemi di termoregolazione e refrigerazione per soddisfare le esigenze produttiva dalla singola utenza a fianco macchina sino agli impianti centralizzati. La grande quantità di energia necessaria ai processi di refrigerazione nell’industria di trasformazione delle materie plastiche, richiede sistemi estremamente efficienti e flessibili. La serie di refrigeratori modulari X Cooler nasce appositamente con queste prerogative. La scalabilità della potenza frigorifera permette di erogare la potenza frigorifera in funzione delle reali necessità con una conseguente drastica riduzione dei consumi energetici e dei costi operativi.

 

Per l’efficienza e la precisione nel controllo automatico della temperatura sia negli stampi delle presse a iniezione sia nei cilindri e nei rulli degli estrusori sono stati sviluppati i termoregolatori Te-Ko. Affidabilità, velocità di regolazione della temperatura, riduzione dei consumi e facilità di utilizzo sono le principali caratteristiche di queste macchine, disponibili nelle versioni ad acqua, pressurizzati e a olio, con temperature fino a 300°C.


Torna alla pagina precedente