Open day in casa Dosi

Nuovo appuntamento annuale per presentare la tecnologia delle tre aziende del gruppo

Tecnologia - giovedì, 14 giugno 2018

Anche quest’anno il Gruppo Dosi ha aperto, il 12 giugno, le porte dei suoi stabilimenti a Fusignano, in provincia di Ravenna, per permettere a clienti e fornitori delle tre aziende che lo compongono - Dosi Costruzioni Meccaniche, Baruffaldi Plastic Technology e Primac - e ai rappresentanti delle istituzioni locali di visitare i propri reparti produttivi e vedere le ultime novità in costruzione.

La visita, partita dai reparti dedicati alle lavorazioni meccaniche, ha permesso ad Alberto Dosi, amministratore delegato del gruppo, di illustrare ai partecipanti le varie fasi di lavorazione così come le tecnologie impiegate per ottenere sempre un prodotto che soddisfi i più elevati standard qualitativi richiesti dal mercato e le più stringenti esigenze dei clienti. Questo, infatti, rappresenta da sempre il filo conduttore delle attività del gruppo, seppure composto da tre diverse aziende: una elevata qualità al servizio del cliente.

Una volta giunti nello stabilimento di Baruffaldi Plastic Technology, che di recente è stato oggetto di un ulteriore ampiamento, dopo quello del 2017, con l’acquisizione di un altro lotto industriale adiacente al suo corpo principale, i visitatori hanno potuto toccare con mano i risultati della catena produttiva che nasce in Dosi Costruzioni Meccaniche, dove si colloca il suo reparto di assemblaggio e prendono forma le linee di estrusione e le varie macchine per le lavorazioni a valle di profili e di tubi in plastica.

Tra le soluzioni in costruzione vi erano due sistemi completi di punzonatura e di coniatura di canalette elettriche, uno destinato al mercato iraniano e l’altro a quello russo, tecnologie di cui Baruffaldi Plastic Technology è uno dei principali costruttori del settore. E proprio la messa l’avviamento di uno dei due impianti ha rappresentato uno dei momenti più interessanti dell’evento, offrendo ai visitatori una panoramica dell’intero processo e mettendo in luce la tecnologia alla base del sistema così come la qualità delle prestazioni produttive della linea.

La tranciatura e la coniatura delle canalette elettriche per cavi viene effettuata su tre lati fuori linea, che, grazie alla sua modularità, è adatta a punzonare tutti i formati nelle dimensioni da 15 x 15 a 100 x 150 cm. La coniatura si basa su una tecnologia sviluppata specificamente da Baruffaldi, che aggiunge al prodotto un importante valore aggiunto eliminando bave e spigoli vivi lungo le asole. I sistemi di punzonatura POVI 10000 sono tra i pochi impianti al mondo studiati per raggiungere una velocità di processo fino a 12 metri al minuto senza ridurre la qualità del prodotto.

La componentistica di marchi di primordine, i sensori di presenza e le valvole proporzionali garantiscono la totale affidabilità di processo, oltre che un’elevata precisione, indipendentemente dallo spessore della canaletta. L’elaborazione di software sviluppati in funzione delle esigenze specifiche dei trasformatori permette di personalizzare il processo sulla base della geometria interessata, adattabile a qualsiasi schema di punzonatura. Caratteristiche quali silenziosità di processo, cambio formato rapido e veloce, riduzione dei costi di produzione e di manutenzione, derivano altresì dal medesimo impegno di ricerca e sviluppo di tecnologie sempre più all’avanguardia e con prestazioni elevate, che contraddistingue ormai da più di cinquant’anni l’attività di Baruffaldi Plastic Technology.


Torna alla pagina precedente