Radici a NPE 2018

Nord America strategico per la divisione Performance Plastics del gruppo

Materiali - venerdì, 11 maggio 2018

Un mercato strategico, quello nord americano, soprattutto per quel che riguarda il settore automobilistico: ecco perché RadiciGroup Performance Plastics, negli Stati Uniti dal 1998, continua a investire per migliorare i suoi impianti, aumentare la capacità produttiva e soddisfare puntualmente i suoi clienti con un portfolio prodotti innovativo, sostenibile e globale. In questo contesto si è inserita la partecipazione del gruppo a NPE 2018 (Orlando, Florida, 7-11 maggio), dove RadiciGroup Performance Plastics ha messo in mostra la sua gamma di tecnopolimeri - dai prodotti base alle specialità di PA per usi ingegneristici - e presentato le novità legate ai suoi impianti.

“Il Nord America è per noi un mercato di assoluta importanza e in cui vogliamo ulteriormente rafforzarci. Questo soprattutto con riferimento al settore automobilistico che rappresenta circa il 70% delle nostre vendite in Usa, Canada e Messico. Per questo motivo continuiamo a investire nei nostri impianti, come recentemente fatto a Wadsworth (Ohio) dove è stata aggiunta una nuova linea di compound che ha incrementato la capacità annua a circa 27 mila tonnellate. Quest’anno abbiamo in programma altri investimenti volti ad ampliare la possibilità di immagazzinare il materiale in silo, ma anche per migliorare gli impianti di filtrazione e purificazione dell’aria nei reparti produttivi e l’estensione delle possibilità di testing su materiali e su componenti con l’aggiunta di nuovi strumenti di analisi nei laboratori”, ha commentato Edi Degasperi, CEO di Radici Plastics Usa.

Un percorso di rafforzamento nel mercato nord americano segnato da due acquisizioni importanti: nel 2015 dello stabilimento di Ocotlan, in Messico, oggi denominato Radici Plastics Mexico, e nel 2016 del ramo Engineering Polymer Solutions dell’americana Invista, che ha permesso al portfolio prodotti di Radici di annoverare al suo interno anche il marchio Torzen, tecnopolimeri termoplastici su base PA66.

L’offerta RadiciGroup Performance Plastics è completa, innovativa e sostenibile in Nord America così come nel resto del mondo: elevati livelli di qualità, prestazioni e caratteristiche fisico-meccaniche elevate dei tecnopolimeri sono garantite dal personale specializzato che lavora negli impianti e dalla struttura globale di vendita, marketing e ricerca e sviluppo.

“Ci stiamo muovendo secondo tre linee strategiche. La prima riguarda il consolidamento dell’offerta di prodotti innovativi: nell’ultimo decennio, infatti, la nostra ricerca e sviluppo ha intrapreso un percorso di continua “evoluzione” che ha visto ampliare la gamma dei tecnopolimeri per uso ingegneristico con nuovi prodotti e nuovi brand, dai Radilon HHR a base PA 66 ai Radistrong su base PA 6 o PA66, fino al più recente Radilon Aestus T su base PPA e a Raditeck P (PPS). Questo con l’obiettivo di rispondere al meglio agli stimoli del mercato, soprattutto per quel che riguarda la sostituzione metalli, la migliorata resistenza chimica e la resistenza alle alte temperature. Il secondo filone è quello di presentarci come “solution provider”, cioè ci impegniamo per essere partner dei nostri clienti in progetti innovativi, identificando i materiali più idonei, mettendo a punto se necessario nuovi prodotti e fornendo supporto nella simulazione del riempimento degli stampi e nel calcolo strutturale. Infine dedichiamo particolare attenzione alle nuove applicazioni nei settori emergenti e innovativi: parlo di “e-mobility” per cui mettiamo a disposizione i materiali per coperchi batteria o per prese e spine per la ricarica (tecnopolimeri a marchio Radiflam), ma anche prodotti per il circuito di raffreddamento delle batterie (Radilon RG, D, DT o Aestus e Raditeck) e connettori per alta tensione (Radiflam). Ma anche del settore idro-termo sanitario per il quale abbiamo sviluppato un’ampia gamma di prodotti per la sostituzione dei metalli con tecnopolimeri Radilon A (PA66), Radilon DT (PA612) e Radilon Aestus (PPA). Alcuni di questi materiali sono già certificati per il contatto con l’acqua secondo le normative vigenti nei vari Paesi”, ha aggiunto Erico Spini, direttore marketing e sviluppo applicativo di RadiciGroup Performance Plastics.


Torna alla pagina precedente