RadiciGroup e Atalanta insieme per aiutare Bergamo

In campo per una partita di solidarietà nella provincia italiana più colpita dal Covid-19

Materiali - giovedì, 26 marzo 2020

Sono scese in campo insieme RadiciGroup e Atalanta, questa volta per una partita di solidarietà. Il gruppo chimico e la società calcistica bergamaschi hanno deciso di sostenere l’ospedale da campo che l'Associazione Nazionale degli Alpini sta costruendo negli spazi della Fiera di Bergamo, con l’obiettivo di rispondere all'emergenza sanitaria da coronavirus. RadiciGroup e Atalanta contribuiranno all’acquisto di tutti gli impianti necessari alla somministrazione di ossigeno per circa 200 posti letto destinati a pazienti ricoverati per Covid-19.

 

“Abbiamo deciso di partecipare a questo progetto perché espressione della laboriosità made in Bergamo. Gli Alpini sono il simbolo di una provincia che fa del lavoro il suo valore principale. È una iniziativa del territorio per il territorio e per questo motivo vogliamo farne orgogliosamente parte”, hanno affermato RadiciGroup e Atalanta in una nota congiunta.

 

La regia di questa iniziativa è curata dall’Accademia dello Sport per la Solidarietà di Bergamo, associazione benefica del territorio che già qualche settimana fa - con l’aiuto di una quindicina di realtà orobiche tra cui ancora RadiciGroup e Atalanta - ha dotato l’Ospedale Bolognini di Seriate di un’unità TAC mobile per gli approfondimenti diagnostici necessari per i pazienti che presentano problemi di carattere respiratorio potenzialmente collegabili al Covid-19. Il nuovo ospedale da campo darà “un po’ di respiro” agli altri ospedali bergamaschi che in questo momento si trovano in una situazione di estremo carico operativo.


Torna alla pagina precedente