Tutto Moretto a Plast 2018

Gli ausiliari del domani sono disponibili già oggi

Tecnologia - giovedì, 3 maggio 2018

A Plast 2018, Moretto espone presso il proprio stand (A81/B82, padiglione 22) le sue macchine più rappresentative per lo stampaggio a iniezione e per la lavorazione del PET, mentre allo stand di Contrex (C91, padiglione 13), società dello stesso gruppo, presenta le soluzioni per l’estrusione di film in bolla. Risparmio energetico, sostenibilità e tecnologie intelligenti sono i comuni denominatori di tutti i prodotti proposti alla fiera internazionale milanese.

 

Risparmio energetico

L'obiettivo è quello di fornire sistemi innovativi e personalizzati, capaci di massimizzare l'efficienza dei processi e garantire la migliore qualità finale. Il costruttore presenta l’intera gamma di prodotti totalmente rispondente ai criteri dell’Industria 4.0, macchine e software interconnessi che consentono l’acquisizione dei dati da elaborare e condividere per raggiungere livelli di efficienza sempre più elevati.

Particolare attenzione viene dedicata alla deumidificazione, uno dei processi maggiormente energivori nel ciclo di trasformazione delle materie plastiche, per il quale Moretto da sempre sviluppa soluzioni originali, capaci di fare la differenza a livello qualitativo e di efficienza energetica. A Plast viene proposto il sistema di deumidificazione Eureka nella versione evoluta Plus, basata su Moisture Meter Manager. Questo sistema misura in linea il reale contenuto di umidità residua del granulo (in ppm) e integra il deumidificatore in un sistema adattivo come previsto dal progetto 4.0 di fabbrica intelligente. È costituito dal dispositivo MM Box, MM Crown e dal controllo Manager. Il doppio controllo del livello di umidità del granulo in entrata (tramite MM Crown) e in uscita dalla tramoggia (tramite MM Box) permette al sistema di gestire le condizioni di lavoro del deumidificatore, massimizzando le prestazioni di processo. Lo strumento, grazie alla tecnologia Power-Peak, misura le caratteristiche dielettriche del granulo ed esegue una deumidificazione “on demand”, basata sulle reali esigenze di essicazione del polimero, gestendo le variabili, interne e ambientali, che interferiscono sul livello di umidità del polimero. Oltre a Moisture Meter Manager, Eureka Plus si basa anche su: X Max, deumidificatore modulare multi-orre a rendimento costante; Flowmatik, dispositivo di gestione dinamica del flusso d’aria; OTX, tramogge dall’esclusiva geometria interna.

In fiera vengono esposti anche alcuni modelli di mini dryer (Dry Air e X Dry Air) e il DS Mould Dryer, per la rimozione dell’umidità nell’area dello stampo, in modo da evitare che si verifichino fenomeni di condensazione.

Anche la refrigerazione è un processo molto energivoro per il quale Moretto ha provveduto a sviluppare nuove soluzioni in gradi di assicurare elevate prestazioni, costanza di servizio e ridotti consumi. Su queste basi è nato X Cooler, refrigeratore modulare capace di collegare fino a 6 unità, realizzando sistemi altamente efficienti con potenza frigorifera fino a 900 kW.

Per quanto riguarda il dosaggio, viene proposto Gramixo, dosatore gravimetrico a batch in continuo per l’estrusione di film in bolla, che insieme a Gravix e ai dosatori a perdita di peso, si aggiunge alle soluzioni Dosing 4.0, progettate per dosare con precisione estrema (0,01%) e per scambiare dati in rete, gestire in remoto i parametri macchina ed eseguire statistiche di produzione, consumi e costi. Viene presentata anche la gamma di termoregolatori Te-Ko (ad acqua, a olio o pressurizzati), che assicura efficienza e precisione nel controllo automatico della temperatura sia negli stampi delle presse a iniezione sia nei cilindri e nei rulli degli estrusori.

 

Sostenibilità

Be Tomorrow è il nuovo progetto di attività ecosostenibili avviato da Moretto per coinvolgere e sensibilizzare l’intera filiera verso pratiche ecoresponsabili. Sono diverse le attività in programma in questo ambito: investimenti nei processi produttivi sostenibili, adozione di auto aziendali elettriche, incentivi all’innovazione con il reparto ricerca e sviluppo impegnato in prima linea su tecnologie a basso consumo e su nuove soluzioni dedicate alle bioplastiche e al riciclo.

Il riciclo del PET, in particolare, è possibile tramite “cristallizzazione”, tecnica sviluppata per riutilizzare il granulo rimacinato ottenuto da bottiglie, contenitori e fibre post consumo. Attraverso la cristallizzazione, il PET passa dallo stato amorfo a quello cristallino, riacquistando le proprie caratteristiche basilari prima di essere sottoposto a un nuovo processo di trasformazione. Una corretta cristallizzazione consente inoltre di realizzare importanti risparmi energetici in fase di deumidificazione.

A Plast, l’azienda presenta il cristallizzatore MPK, progettato per garantire la massima affidabilità nel processo di cristallizzazione del PET. Tra le sue caratteristiche principali rientrano robustezza, efficienza, facilità e rapidità di ispezione e manutenzione. La macchina è dotata di un esclusivo sistema di miscelazione a pale regolabili e il processo è controllato da una serie di sensori che attraverso la logica PLC gestiscono ogni fase della lavorazione. Il cono apribile in due minuti consente di accedere alla camera di miscelazione in assoluta sicurezza.

 

Macchine intelligenti

Con il progetto Moretto 4.0 viene proposto un concetto di fabbrica intelligente che vede le macchine interconnesse tra loro e con i software di gestione aziendale, in grado di acquisire grandi masse di dati da tutti gli attori del processo produttivo, elaborarli, condividerli e riutilizzarli per raggiungere più elevati livelli di efficienza. Una fabbrica in grado di adattare automaticamente le rese alle esigenze del mercato, prevedere in anticipo possibili rotture o fermi macchina e avere un supporto in tempo reale da remoto. L’impronta 4.0 viene impressa a tutte le linee di prodotto Moretto per passare da servizi frammentati a un modello di filiera interconnesso.

In fiera viene presentato Mowis 3, il nuovo aggiornamento del sistema di supervisione e di gestione integrata per la connessione delle macchine e il controllo di tutta la catena di automazione negli impianti di trasformazione delle materie plastiche. Un software modulare con interfaccia unica e autoconfigurabile dall’utilizzo semplice e dalla visualizzazione dello stato dell’impianto immediata. Il controllo integrato del processo è facilmente gestibile da qualunque postazione, sul posto o remota. Costruito su sistema Scada, assicura lo scambio di dati tra moduli standard, moduli su misura e il sistema gestionale dell’utente.

Tra le macchine più sofisticate in termini di automazione, Moretto propone Kruise Kontrol, strumento peri sistemi di alimentazione in grado di controllare e gestire automaticamente la velocità di ogni profilo di materiale, guidando il granulo a destinazione alla velocità più adatta e senza picchi, evitando così capelli d’angelo, polvere e usura delle tubazioni.

Kruise Kontrol è completamente automatico, l’operatore deve solo impostare tipo di materiale e macchina da alimentare. Il sistema stabilisce automaticamente la condizione di trasporto migliore per ogni singolo ciclo e, attraverso l’autoapprendimento, gestisce la velocità del granulo.

Altro sistema dio trasporto intelligente, One Wire è capace di gestire automaticamente le richieste dei singoli ricevitori, di autoadattarsi ai cambiamenti e di gestire l’intero processo con la massima efficienza, senza ricorrere a impostazioni manuali. Un singolo server può gestire fino a 80 ricevitori, otto unità aspiranti con filtri a ciclone, quattro Kruise Kontrol, quattro unità aspiranti Dolphin, quattro centraline manuali e 10 pannelli con schermo. Tutte le apparecchiature del sistema di trasporto possono essere programmate e controllate da qualsiasi punto della rete mediante interfaccia Touch View e il palmare touch Master 600. One Wire, inoltre, è predisposto per Mowis.

Completano l’esposizione la gamma di ricevitori e contenitori Kasko e la centralina di smistamento automatica Dolphin.


Torna alla pagina precedente