BANDERA
Presentato a Genova progetto ambientale

Educare i più giovani alla prevenzione dei rifiuti sulle spiagge e in mare

Plastica e ambiente - giovedì, 12 aprile 2018

Partire dall’educazione ambientale per tutelare l’ecosistema marino e la sua biodiversità: è questo l’obiettivo del progetto “Riciclala… e aiuti il tuo mare!”, presentato l’11 aprile - giornata nazionale del mare - da Corepla (Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica), Amiu (Azienda multiservizi e d'igiene urbana) e Comune di Genova nei suggestivi spazi dell’Acquario di Genova, che aderisce all’iniziativa.

È il capoluogo ligure ad avviare in via sperimentale un percorso didattico per le scuole primarie e secondarie di primo grado, articolato in un breve ciclo di incontri che si svolgerà in aprile e maggio. Otre alle lezioni in aula, il progetto prevede la pulizia di alcuni tratti delle spiagge pubbliche della città per toccare con mano il problema dei rifiuti abbandonati ed evidenziare soluzioni concrete, a partire dalla raccolta differenziata, il primo passo per dare inizio al ciclo del riciclo.

A tutt’oggi sono 18 le classi delle scuole elementari e medie dei nove municipi cittadini che nelle prossime settimane saranno accompagnate da educatori ambientali alla scoperta della plastica, della raccolta differenziata e del riciclo. Nel corso dei nove incontri previsti, tutte le classi avranno a disposizione “Riciclala!”, il kit didattico sulla raccolta e sul riciclo della plastica che stimola l’apprendimento attraverso il gioco e attività laboratoriali. L’incontro in aula, della durata di circa due ore, sarà propedeutico all’uscita di alunni e insegnanti nelle spiagge della città, per partecipare alla pulizia e al monitoraggio della quantità e tipologia di rifiuti presenti.

Con il progetto “Riciclala…e aiuti il tuo mare!” Corepla, Amiu e Comune di Genova inaugurano una stagione di interventi condivisi per stimolare una maggiore e migliore raccolta differenziata nella città.

“Per fare un salto di qualità e raggiungere gli obiettivi di raccolta differenziata a fine anno abbiamo messo in campo un’intensa attività di coinvolgimento e di comunicazione rivolta ai cittadini, ai ragazzi delle scuole e alle loro famiglie. Perché se è vero che produciamo un sacco di rifiuti che vanno gestiti è anche vero che ridurli e separarli è facile e possibile. Sul piano operativo il programma prevede una migliore sistemazione dei cassonetti a favore di quelli della differenziata in tutta la città. Questo realizzato con Corepla, è uno dei progetti che stanno accompagnando i cittadini in un percorso di sempre maggiore sensibilità ambientale: gli imballaggi vanno riciclati, non demonizzati. Oggi è la giornata nazionale del are, un’occasione importante per ricordare che separando correttamente le diverse plastiche si evita di sprecare risorse e inquinare le acque”, ha commentato Tiziana Merlino, da pochi mesi direttore di Amiu.

La sfida generale è quella di creare una filiera che, partendo dalla prevenzione, passi al riciclo, al recupero della materia e allo smaltimento del rifiuto residuale.

“L’educazione alla raccolta differenziata e le azioni di pulizia delle spiagge aiutano i ragazzi a comprendere i comportamenti che ogni cittadino può mettere in campo per tutelare i nostri mari. La plastica arriva in mare per una mancata gestione a terra. Il 90% della plastica giunge nei mari da 10 fiumi, di cui nessuno è europeo. In Italia nello scorso anno l’83% degli imballaggi in plastica è stato recuperato e quanto non recuperato purtroppo è finito in discarica. La plastica recuperata diventa nuova materia prima per la produzione di manufatti, salvaguardando risorse fossili e incrementando l’occupazione: l’economia circolare si innesca così”, ha dichiarato Massimo di Molfetta, responsabile delle relazioni col territorio di Corepla.

Dal 25 ottobre al 4 novembre, in occasione della sedicesima edizione del Festival della Scienza, Genova ospiterà “Casa Corepla”, la struttura itinerante rivolta alle scuole e alle famiglie per favorire la conoscenza del ciclo completo degli imballaggi in plastica, dalla loro progettazione alla seconda vita sotto forma di oggetti riciclati. Infine, Corepla offre a tutte le scuole della Regione Liguria la possibilità di arricchire le attività didattiche sui temi ambientali con i kit “Riciclala!”.


Torna alla pagina precedente