Fornitura Amut

Due linee per membrane impermeabilizzanti cinesi

Tecnologia - mercoledì, 8 maggio 2019

Due linee di estrusione per la produzione di membrane impermeabilizzanti in PVC e TPO sono state fornite da Amut Groupp al trasformatore cinese Jiangsu Canlon Building Materials.

La linea per la produzione di membrana in PVC raggiunge una portata fino a 2200 kg all’ora e la membrana presenta configurazione a tre strati, larghezza netta di 2000 mm e spessore di 3000 micrometri e rinforzi, per esempio in PES, rete in fibra di vetro e poliestere. La linea per la produzione di quella in TPO, invece, raggiunge una portata di 2000 kg all’ora e la membrana anche in questo caso presenta configurazione a tre strati, larghezza netta di 2000 mm e rinforzi quali rete in poliestere o tessuto non tessuto in PES, ma lo spessore arriva fino a 2000 micrometri.

Entrambe le linee producono bobine con anima in PE di tipo jumbo con diametro di 2000 mm o personalizzate con diametro massimo di 350 mm. La fornitura comprende anche un sistema automatico per l’imballaggio delle bobine e l’applicazione delle etichette con le principali caratteristiche della membrana. Il sistema è dotato di un'unità speciale per la movimentazione delle bobine e la relativa pallettizzazione automatica.

"Stiamo diventando il più grande fornitore di materiali impermeabilizzanti in Cina, raggiungendo una capacità produttiva di 10 milioni di metri quadri all’anno di membrane impermeabilizzante in polimero e 20 milioni di metri quadri all’anno di membrana impermeabilizzante in bitume. Con queste due nuove linee di estrusione chiavi in mano fornite da Amut Group aumenteremo la nostra produzione fino a 25 milioni di metri quadri all’anno di membrana impermeabilizzante in polimero", ha affermato Qian Lindi, presidente del consiglio di amministrazione di Jiangsu Canlon Building Materials, recentemente insignita del China Building Materials Academy of Karen Waterproof Technology R&D Center.

"Tutti i nostri prodotti devono essere accuratamente testati e conformi agli standard internazionali relativi alle applicazioni edili e finalizzati al rivestimento dei tetti. Per questo motivo, abbiamo ricercato un fornitore europeo dalla solida reputazione e con referenze di alto livello. Amut Group è stata l'unica azienda in grado di garantirci con una fornitura chiavi in mano le prestazioni delle linee di estrusione e la qualità dei prodotti finali che richiedevamo. Circa otto anni fa abbiamo incontrato Andrea Peretto, responsabile commerciale di Amut per i paesi del sud est asiatico. La dedizione dei reciproci team tecnici ci ha portato ad avere la soluzione migliore per poter raggiungere i nostri obiettivi. Un ulteriore vantaggio è quello di avere un fine linea completamente automatico che consentirà di produrre bobine personalizzate confezionate e palettizzate", ha aggiunto Qian Lindi.


Torna alla pagina precedente