Sabic
Riciclo chimico

Dal PET post consumo nuovi compound di Sabic

Materiali - mercoledì, 5 giugno 2019

I compound LNP Elcrin iQ di Sabic sono a base di PBT derivante dal riciclo chimico di PET post consumo, offrono proprietà migliorate e risultano idonei per applicazioni durevoli. La gamma così ottenuta vanta un minor impatto ambientale rispetto all’utilizzo di PBT vergine, come è stato riscontrato in termini di richiesta cumulativa di energie (CED) e di potenziale di riscaldamento globale (GWP).

 

I compound LNP Elcrin iQ sono prodotti mediante una tecnologia di riciclo chimico proprietaria di Sabic che consente di superare alcuni limiti del riciclo meccanico. Infatti, si basa su processi chimici per depolimerizzare le bottiglie e altri scarti post consumo in PET, trasformandoli nei loro precursori chimici, purificandoli e utilizzandoli per l’ottenimento di nuovo PBT. Tale tecnologia è in grado di conferire prestazioni e lavorabilità, come buona resistenza chimica, colorabilità e alta fluidità, favorendo velocità di processo e ritardo di fiamma.

 

I prodotti LNP ELCRIN iQ possono sostituire completamente PBT vergine e altri materiali a base di PBT convenzionale. In base a una valutazione LCA questi compound hanno dimostrato la loro capacità di ridurre il consumo di energia e l’impronta di carbonio rispettivamente fino al 61% e al 49%. Ogni chilogrammo di LNP Elcrin iQ consente di recuperare fino a 67 bottiglie in PET post consumo da mezzo litro per acqua.

 

La gamma Elcrin iQ è disponibile in molteplici opzioni, tra cui gradi rinforzati con vetro, contenenti cariche minerali e ritardati di fiamma privi di alogeni, nonché formulazioni resistenti ai raggi UV. In aggiunta, alcuni gradi hanno possono ottenere la conformità agli standard FDA per il contatto con gli alimenti. Le applicazioni potenziali di questi compound comprendono componenti durevoli sia funzionali che estetici nei settore dell’elettronica, automobilistico e medicale.


Torna alla pagina precedente