Collaborazione tra Rodolfo Comerio e Tekni-Plex Gallazzi

Calandra gigante ricondizionata e riqualificata in tempi record nonostante il lockdown

Tecnologia - venerdì, 24 luglio 2020

Il 23 luglio una calandra per la produzione di film tecnici in PVC completamente ricondizionata è uscita dallo stabilimento di Rodolfo Comerio a Solbiate Olona (Varese) diretta alla sede di Tekni-Plex Gallazzi a Gallarate (Varese), la cui operatività era stata compromessa dall’incendio che a fine marzo aveva danneggiato i reparti e gli impianti di quest’ultima. Il macchinario, insieme ad altre due calandre, era infatti stato quasi completamente distrutto imponendo all’azienda gallaratese il completo fermo della produzione.

 

Malgrado le difficoltà legate al periodo di lockdown, la stretta collaborazione tra le due aziende ha consentito a Rodolfo Comerio di rimettere a nuovo l’intero impianto e a Tekni-Plex Gallazzi di ristrutturare il sito produttivo in tempi record. La linea di calandratura, inoltre, è stata riqualificata con le più recenti innovazioni tecnologiche del costruttore di Solbiate Olona senza che questo incidesse su costi e tempi di approntamento, così da migliorarne le prestazioni produttive e qualitative.

 

La linea di calandratura dalle considerevoli dimensioni è alta 5 metri, larga 4 e lunga oltre 5 e pesa 80 mila kg. Dotata di 5 cilindri di 610 mm di diametro, consente di produrre foglie in PVC di 2,5 metri di larghezza ed è stata trasportata premontata fino allo stabilimento di Tekni-Plex Gallazzi con un trasporto eccezionale.

 

La lunga cooperazione tra le due aziende (nella foto a lato, Carlo Comerio, a sinistra, amministratore delegato di Rodolfo Comerio, e Antonino Crisafulli, amministratore delegato di Tekni-Plex Gallazzi) ha fatto sì che, per ricondizionare e riqualificare la calandra, Tekni-Plex Gallazzi non avesse dubbi sulla scelta di Rodolfo Comerio, che dal canto proprio ha garantito la sua piena disponibilità per una rapida rimessa in produzione del macchinario ai massimi regimi. Il suo management e le sue maestranze hanno collaborato in un vero lavoro di squadra per raggiungere questo obiettivo e contribuire alla ripresa delle attività di una delle principali aziende manifatturiere delle provincia di Varese.


Torna alla pagina precedente