Evoluzione targata Comi

ACF ottimizzata per la termoformatura di EPS

Tecnologia - lunedì, 29 giugno 2020

Dalla sua prima presentazione al K 2016, le termoformatrici ACF di Comi, la divisione termoformatura di Amut Group, sono in continua evoluzione e vengono annoverata tra i prodotti di punta del costruttore. Queste macchine con taglio a fustella sono disponibili nelle versioni a due, tre o quattro stazioni, nei modelli ACF600, ACF820 e ACF980.

 

I costanti investimenti in ricerca e innovazione hanno recentemente portato allo sviluppo del nuovo modello ACF980 XL, specificamente progettato per il mercato nordamericano, con dimensioni dello stampo di 980 x 840 mm e profondità di termoformatura fino a 200 mm. Questa macchina ad alto tasso di tecnologia per la termoformatura di semilavorati in PS espanso è stata dotata di una serie di opzioni per rispondere in modo efficiente alle richieste dei trasformatori più esigenti.

 

La versione ottimizzata consente di avere la stazione di formatura con taglio integrato con forza di chiusura di 100 tonnellate, la stazione di fustellatura con forza maggiorata fino a 100 tonnellate e il nuovo robot di impilaggio in grado di raggiungere 40 cicli al minuto. Inoltre, è dotata di bloccaggio rapido delle attrezzature di formatura ed impilamento e di stazione di distacco delle stelline nel caso siano utilizzati stampi con taglio senza sfrido tra le impronte.

 

Insieme al processo, è stato migliorato anche il software di controllo Easy, che adesso offre una serie di caratteristiche innovative tra cui collegamento a un cloud per la memorizzazione automatica di tutti i parametri di lavoro, allarmi, dati di produzione, connettività Wi-Fi della macchina a computer, tablet o smartphone per usufruire della funzione “Mirroring” di visualizzazione di tutte le pagine del pannello operativo.

 

Infine, la macchina può essere interfacciata con il sistema gestionale di fabbrica (ERP) per scaricare i programmi di lavoro in formato PDF, consentendone la facile consultazione all’operatore. Al termine del lotto di produzione, la termoformatrice invia un file al sistema gestionale, che lo elabora per le successive fasi di chiusura/esecuzione dell'ordine, mentre il manuale operativo può essere visualizzato in linea per l'immediata consultazione da parte dell'operatore/manutentore.


Torna alla pagina precedente