Basf espande la produzione in Cina

A Shanghai nuovo impianto per antiossidanti

Materiali - giovedì, 19 dicembre 2019

Il 17 dicembre, Basf ha completato la seconda fase di espansione della produzione di antiossidanti per materie plastiche su scala mondiale nel suo sito di Caojing a Shanghai, in Cina. L’espansione della produzione ha riguardato gli antiossidanti della gamma Irgafos 168 e Irganox 1076, portando la capacità annua dell’impianto a 42 mila tonnellate, che serviranno principalmente il mercato cinese.

 

Quasi tutti i materiali polimerici subiscono reazioni di degradazione ossidativa in una o più fasi di produzione, lavorazione e utilizzo finale. Gli antiossidanti prevengono l’ossidazione termica quando le materie plastiche vengono lavorati ad alte temperature. L'ossidazione può causare una diminuzione delle resistenza agli urti, all’allungamento, alle fessurazioni superficiali e allo scolorimento dei materiali.

 

Una delle caratteristiche progettuali del nuovo impianto è rappresentata dalla sostenibilità operativa. Rispetto agli impianti per antiossidanti esistenti, la tecnologia di processo utilizzata in questo caso presenta un consumo energetico inferiore e genera meno scarti per ogni tonnellata di materiale prodotta.


Torna alla pagina precedente