È iniziato Plast 2018

A Milano materie plastiche e gomma da tutto il mondo protagoniste per quattro giorni

Marketing - martedì, 29 maggio 2018

Il salone internazionale triennale per l’industria delle materie plastiche e della gomma ha aperto i battenti martedì 29 maggio a Fiera Milano a Rho, dove resterà in scena fino a venerdì 1 giugno. Organizzato da Promaplast, Plast rappresenta nel 2018 l’appuntamento più importante in Europa per la filiera plastica-gomma, dalle materie prime ai semilavorati e prodotti finiti, dai macchinari per la produzione ai servizi. L’internazionalità di Plast, giunto alle diciottesima edizione, a cui il Ministero dello Sviluppo Economico ha rinnovato il suo patrocinio, è confermata dalla consistente presenza di partecipanti stranieri.

Sono circa 1.500 gli espositori iscritti, di cui il 57% italiani e il 43% stranieri, da 55 paesi, per un totale di 55.000 metri quadri netti assegnati. Plast rispecchia la posizione di preminenza che l’industria italiana di macchine, attrezzature e stampi per materie plastiche e gomma, nucleo portante della mostra, occupa nello scenario mondiale di settore. Infatti, oltre il 70% della produzione nazionale che, in base alle stime dell’associazione di categoria Amaplast nel 2017 ha raggiunto il nuovo record storico di 4,67 miliardi di euro, è destinato alle esportazioni. Plast 2018 offre quindi agli operatori un’esaustiva vetrina tecnologica che copre tutti i processi produttivi (dall’estrusione in tutte le sue declinazioni al soffiaggio, dalla termoformatura allo stampaggio a iniezione) e le applicazioni (dall’imballaggio all’automobile, dal medicale all’edilizia ecc.). Alla luce dell’ottimo andamento delle esportazioni italiane di macchinari e della ripresa del mercato domestico, Plast 2018 rappresenta un vero e proprio momento di business, con una consistente raccolta di ordini direttamente in fiera.

Plast 2018 ospita tre saloni satellite, dedicati ad altrettante filiere d’eccellenza nel settore: Rubber, giunto alla terza edizione, per il mondo della gomma; 3D Plast, alla seconda edizione, focalizzato sulla produzione additiva e le tecnologie affini; Plast-Mat, al suo debutto, dedicato alle soluzioni in materiali plastici innovativi.

Fitto il programma di conferenze tecniche e convegni aziendali, che forniscono una panoramica a tutto tondo sulle ultime novità sviluppate a livello di materiali, processi, macchinari e servizi. La combinazione di tale programma convegnistico con quanto esposto negli stand dagli espositori propone un cartellone in grado di attirare non solo gli operatori professionali ma anche i giovani che si affacciano al mondo del lavoro. Infatti, sono attese numerose scolaresche, provenienti principalmente da istituti tecnici, per toccare con mano le tecnologie correlate all’industria delle materie plastiche e della gomma. Non manca un tocco di colore, portato, come da tradizione, dalla presenza di alcuni artisti che espongono nell’area tematica “Art & Plastics” alcune opere realizzate con la plastica, a dimostrazione della versatilità di tale materiale.

Migliaia gli operatori che si sono iscritti online nelle scorse settimane per visitare Plast 2018 e numerosi anche i visitatori preregistrati alle altre quattro mostre (Ipack-Ima, Meat-Tech, Print4All, Intralogistica Italia) che si svolgono in concomitanza, nell’ambito dell’evento di filiera The Innovation Alliance, che avevano già confermato il proprio interesse a visitare anche Plast 2018.

Al consistente numero di visitatori attesi (almeno 150 mila in totale, per le cinque manifestazioni) si aggiungono le delegazioni ufficiali da una quarantina di paesi di tutti i quadranti geografici, organizzate con ICE-Agenzia, composte da qualificati operatori accuratamente selezionati dalle segreterie organizzative, con interessi anche trasversali ai settori rappresentati nell’ambito di The Innovation Alliance.


Torna alla pagina precedente