Alla guida di Solvay in arrivo una manager

A marzo 2019 Jean-Pierre Clamadieu passerà il testimone a Ilham Kadri

Marketing - martedì, 9 ottobre 2018

Il consiglio di amministrazione di Solvay ha nominato Ilham Kadri presidente del comitato esecutivo, membro del consiglio di amministrazione e amministratore delegato del gruppo, con effetto dall’1 marzo 2019. In quella data, Ilham Kadri succederà ufficialmente a Jean-Pierre Clamadieu, che lascerà la guida di Solvay. Ilham Kadri entrerà nella multinazionale l’1 gennaio 2019, affiancando per due mesi Jean-Pierre Clamadieu, prima di assumere in autonomia le proprie funzioni.

La manager attualmente ricopre l’incarico di amministratore delegato e presidente della società statunitense Diversey, attiva nel settore delle tecnologie e dei servizi per l’igiene, di cui ha curato, dal 2013, la trasformazione e la ripresa per il passaggio a un fondo di private equity. Nel suo curriculum figurano incarichi per importanti multinazionali del calibro di Shell-Basell, UCB-Cytec, Huntsman e Dow Chemical negli Stati Uniti, in Europa, in Medio Oriente e in Asia.

"Il consiglio di amministrazione di Solvay ha approvato all'unanimità la nomina di Ilham Kadri a capo del Gruppo Solvay: la sua conoscenza dei nostri mercati strategici, la mentalità fortemente incentrata sul cliente e le sue capacità di costruire una visione galvanizzante la rendono la guida di cui il Gruppo ha bisogno per accelerare la trasformazione culturale e per liberare il suo potenziale di crescita. Per realizzare questo compito, può contare su un solido ed esperto team di gestione di Solvay", ha dichiarato Nicolas Boël, presidente del consiglio di amministrazione di Solvay.

"Desidero ringraziare il consiglio di amministrazione per la sua fiducia in me. Non vedo l'ora di unirmi al Gruppo la cui passione per la scienza, i suoi valori e le trasformazioni riecheggiano il mio percorso personale e professionale. All'inizio del prossimo anno lavorerò al fianco del team di Solvay per accelerare la creazione di valore basato sull'innovazione, sulla collaborazione, su una cultura centrata sul cliente e su un chiaro senso dello risultato. Principi fondamentali, questi, che guideranno le mie azioni in Solvay", ha aggiunto Ilham Kadri.

Di nazionalità marocchina e francese, Ilham Kadri ha conseguito una laurea in ingegneria presso la Scuola Europea di Chimica, Polimeri e Scienza dei Materiali e un dottorato in fisica e chimica macromolecolare presso l'Università Louis Pasteur, entrambe a Strasburgo.


Torna alla pagina precedente